Jacques Vabre, Telecom Italia mantiene il comando quando mancano 1000 miglia a Bahia

di Redazione Commenta

Spread the love


Il diciassettesimo giorno di regata alla Transat Jacques Vabre vede Telecom Italia sempre in prima posizione, ma è sensibilmente diminuito il distacco dai suoi diretti inseguitori, che nelle scorse 24 ore hanno recuperato una sessantina di miglia di svantaggio. In queste ore si sta giocando una lotta accanita fra Telecom Italia e Atao Audio System, che ha privilegiato una rotta più a est e che adesso si trova sopravento ai nostri, insidiandone la prima posizione. Al rilevamento posizioni delle h 16, Telecom Italia navigava a 9,5 nodi (velocità istantanea) verso Bahia, con rotta 210°, mantenendo il comando della flotta dei Class 40. In seconda posizione Atao Audio System, a 22,9 miglia di distanza (tre le miglia perse rispetto a Telecom da stamattina alle h 8), procedeva a 8,8 nodi, con una rotta parallela a quella di Giovanni e Pietro (211°). Per entrambe le barche, vento stabile da Sud-Est sui 15-17 nodi.

Staccati il terzo e il quarto, ormai a oltre 100 miglia di distacco. “Il nostro vantaggio se n’è andato in fumo”, racconta Giovanni al telefono in tarda mattinata. “Atao è vicinissimo e sopravento a noi. Dipende molto da come sarà il vento rispetto alla rotta nei prossimi giorni. Se avremo vento stretto il fatto che lui è sopravento annullerà il nostro piccolo vantaggio; se invece il vento sarà più largo saranno tutte miglia buone. Questa notte è stata un delirio: siamo passati dalla calma piatta a un temporalone con 50 nodi di vento. È la seconda notte in bianco che passiamo, io e Pietro siamo sfiniti. Ma a questo punto dobbiamo cercare di far correre la barca al massimo verso Bahia”.

Minimi ad ogni modo gli scarti tra le prime due barche dopo 3000 miglia percorse dalla partenza a Le Havre, in una transatlantica che si sta trasformando quasi in un Match Race.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>