leonardo.it

Ancora successi nel tirreno e nell’Adriatico per il Solaris Od 36 del cantiere Se.Ri.Gi. di Aquileia

 
Blogger
17 marzo 2008
Commenta

Ancora successi nel tirreno e nell
Davvero senza rivali all’avvio di stagione il Solaris OD 36 del cantiere Se.Ri.Gi. di Aquileia, che ha vinto nettamente la prima “Thienot Cup”, già “Campionato Primavela” di Caorle (Ve), prima serie di regate adriatiche per la stagione agonistica 2008. “Magic”, che aveva al timone il friulano Davide Bivi, concludendo al secondo posto la terza prova della Cup, nel secondo fine settimana della competizione, si è imposto in assoluto conducendo una regata improntata a difendere il risultato acquisito nelle prime due prove, che aveva dominato senza avversari.

Tutte e tre le prove, su percorso a bastone, sono state caratterizzate da vento leggero. Anche ieri, mentre gli equipaggi si attendevano che soffiasse una forte sciroccata, per poter far emergere la professionalità dei velisti, il vento ha fatto le bizze e ha soffiato sì da Sud, Sud-Ovest, ma con un’intensità variabile dai 6 agli 8 nodi, e diversi cambi di direzione. Ciò ha messo alla prova i concorrenti. Alla conclusione del primo lato di bolina (il percorso si articolava su tre giri) era in testa Vanitas, l’X 46 “Vanitas”, con a bordo il lignanese Alberto Rizzi.

Ma un errore di manovra dell’equipaggio sul lato successivo, in poppa, ha consentito a Mucillagine Rosa, una barca più grande (50 piedi di lunghezza) di prendere il comando della cinquantina di imbarcazioni in gara, seguito subito da “Magic”. Le tre barche hanno proseguito nell’ordine fino all’arrivo. “Abbiamo tenuto una condotta di regata in difesa dei risultati già acquisiti – ha commentato Davide Bivi, che è uno dei progettisti del Solaris OD 36 ideato dallo studio Lostuzzi di Torviscosa – anche se speravamo in un aumento del vento per divertirci di più”. “Abbiamo regatato molto bene – ha aggiunto il vincitore della Thienot Cup – e i sorpassi dei nostri avversari li abbiamo fatti nelle virate o in manovra; la barca va molto veloce e ci ha permesso di staccare tutti”.

Il Solaris OD 36 del Cantiere Se.Ri.Gi. di Rinaldo Puntin, nonostante abbia esordito nel 2003, è dunque tuttora molto competitivo, e sarà la barca da battere non soltanto nella classe 1 del raggruppamento IRC, che sostituisce la precedente suddivisione IMS delle imbarcazioni, stabilita dalla Federazione Italiana Vela, ma in assoluto. Ne è una riprova il risultato della seconda giornata del 4. Campionato primaverile Costa degli Etruschi, nel Tirreno, dove il Solaris 36 OD “Defender”, di Dario Treves, ha concluso la regata al secondo posto.

Lo scorso fine settimana ben cinque OD 36 si erano piazzati ai primi posti nella prima prova della competizione toscana. Ora “Magic” con al timone Davide Bivi, e altri Solaris OD 36 sono attesi alle Regate dei due Golfi, che si svolgeranno a Lignano Sabbiadoro con base al Marina Punta Faro dal 24 al 27 aprile.

Articoli Correlati
YARPP
Se.Ri.Gi., le barche di Aquileia senza avversari anche nel Tirreno

Se.Ri.Gi., le barche di Aquileia senza avversari anche nel Tirreno

C’è grande soddisfazione nel mondo velico del Friuli Venezia Giulia, per i risultati che i Solaris OD 36 del cantiere Se.Ri.Gi. di Aquileia stanno ottenendo, non soltanto nell’Adriatico ma anche […]

Seacode, scende in campo un nuovo cantiere impegnato nella costruzione di tender di lusso

Seacode, scende in campo un nuovo cantiere impegnato nella costruzione di tender di lusso

Dal mese di novembre, la società DENIMA di Milazzo (ME) ha acquisito la totalità del cantiere Coverline Prestige di Milazzo, che produce 14 tipi di imbarcazioni: Open Line, Cabin, Walkaround […]

Novità Se.Ri.Gi. al “Boot” di Dusseldorf, in anteprima i progetti del Solaris One 62 e del rinnovato 72 DH

Novità Se.Ri.Gi. al “Boot” di Dusseldorf, in anteprima i progetti del Solaris One 62 e del rinnovato 72 DH

Per la seconda volta consecutiva il Cantiere di Aquileia (Udine), Se.Ri.Gi. di Rinaldo Puntin, sarà presente con una propria imbarcazione in esposizione al prestigioso salone nautico “Boot” di Dusseldorf, in […]

Il cantiere Malö Yachts acquistato dalla Elgudden Invest

Il cantiere Malö Yachts acquistato dalla Elgudden Invest

Il cantiere svedese Malö Yachts è stato venduto alla società Elgudden Invest di Bob Erixon, per una somma che non è stata resa nota. Malö, che fa base a Kungsviken […]

L’industria nautica italiana al top, Azimut-Benetti primo cantiere del mondo per i Megayacht
Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento