GreenLine 33, sostenibilità e pannelli solari

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

GreenLine 33 è la risposa slovena alla necessità di sostenibilità del mondo della nautica. Non è un mistero che la transizione energetica stia conquistando tutti i settori: quello delle imbarcazioni non sta rimanendo di certo a guardare.

Sostenibilità in nautica

Anche gli yacht e il loro mercato stanno rispondendo a questa esigenza, da tempo ormai. Puntando a rendere routine quelle che fino a ora possono essere state considerate delle sperimentazioni. Ideologia a parte i cantieri stanno cambiando linea di pensiero e si vede. E i cantieri della GreenLine stanno in qualche modo rappresentando un esempio di questo cambiamento importante.

Questo si traduce nell’offerta di yacht e imbarcazioni che lavorano su una propulsione il più possibile ecologica partendo da motorizzazioni termiche ed ibride fino ad arrivare a delle unità propulsive elettriche. Il GreenLine 33 è in pratica lo yacht che consente di godere di questa possibilità. L’imbarcazione nello specifico è di meno di 10 metri (il 33 è riferito ai piedi di lunghezza).

Una simile lunghezza da all’armatore la possibilità di poter possedere uno yacht decisamente molto agile che nelle sue dimensioni accoglie interni di alto livello e un comfort invidiabile. La propulsione di tipo elettrico, tra le altre cose, consente di poter navigare in un silenzio praticamente totale e senza vibrazioni.

Estetica GreenLine 33 al top

Come già indicato sono diversi i tipi di propulsione offerti dai cantieri GreenLine sia di tipo ibrido che completamente elettrici. Ed è questo il loro punto di forza, soprattutto se pensiamo a quelle che sono le combinazioni scelte per questo suo piccolo ma interessante yacht. Anche perché questo suo essere all’avanguardia a livello energetico non disturba assolutamente quella che è l’estetica dell’imbarcazione. L’arredamento infatti appare essere di qualità e curato nei dettagli.

La GreenLife ha predisposto per lo yacht la camera matrimoniale sotto la prua e camera per gli ospiti subito a lato, in corrispondenza dei servizi igienici. Fino a quattro ospiti possono soggiornare senza problematiche, dato che all’interno dell’imbarcazione è stata inserita anche una piccola cucina dotata di tavolo e divano, allo stesso livello della cabina di pilotaggio.

Il pacco batteria è realizzato da Bmw per un totale di 44 kWh, sfruttando la stessa struttura che si occupava di motorizzare un’altra imbarcazione dei cantieri, la compatta i3. L’armatore può poi scegliere se aggiungere un ulteriore pacco batteria per arrivare a 80 kWh. Il motore è da 50 kW di potenza e da modo alla GreenLine 33 di navigare fino a una velocità massima di 11 nodi (circa 20 km/h).

L’autonomia è di 30 miglia nautiche (50 km) a una velocità di crociera di 7 nodi (12 km/h). Importante: la batteria può essere ricaricata con un connettore da 380 Volt. E con i pannelli solari posti sul tetto, questa la caratteristica fondamentale di questo yacht, è possibile raccogliere e distribuire fino a un massimo di 2,8 kWh di energia elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>