Azimut, in anteprima a Miami il nuovo Verve 47

di Valentina Cervelli Commenta

Quale migliore occasione che il Miami Yacht Show 2020 per Azimut Yachts per presentare il suo nuovo Verve 47? Il cantiere non sceglie mai a caso quando rivelare le sue nuove gemme e nel caso di questa imbarcazione non si può far finta che non presenti tutte quelle caratteristiche atte a conquistare il cuore e il portafogli degli appassionati di nautica.

Azimut Verve 47: velocità ed estetica

Dagli addetti ai lavori Azimut Verve 47 è stata soprannominata “the ultimate boating machine” e basta uno sguardo alla nave per rendersi conto che sia adatta a tutti coloro che vogliono solcare il mare con una barca moderna in tutto e per tutto. Quel che il cantiere assicura a chiunque voglia fare propria una simile imbarcazione sono una velocità molto elevata (50 nodi quella massima, N.d.R.) e un design moderno e leggero.

Un’imbarcazione questa che non intende rinunciare a quello che è il segno distintivo di ogni yacht firmato Azimut ma al contempo che rende ben chiaro fin da subito che ciò a cui si punta è una connessione estrema con il mare attraverso ampie finestrature dando espressione più ampia possibile del classico design nautico italiano.  Come ha commentato Francesco Struglia, responsabile dell’exterior e dell’interior design di Verve 47:

Vivere sportivamente il mare, attitudine tipicamente americana, reinterpretando il concetto secondo i canoni del design italiano, è stato uno dei punti di partenza del progetto.

Cambiamenti interessanti e sostenibili

Una delle scelte che sono risultante più evidenti e appaganti è legata alla postazione di pilotaggio: questa è stata arricchita con una finestra laterale che unisce l’ambiente con l’esterno dando modo a chi guida il modello di creare davvero una connessione tutta particolare con il mare, soprattutto a velocità elevate. Altrettanto interessante è il flusso della finestratura, che come sottolineano da Azimut Yachts, è in grado d’influenzare “gli andamenti nel deck in un gioco di contrasti e luci in circolo” con le scie di acqua che si vengono a creare quando ci si muove velocemente.

Per ciò che concerne i materiali utilizzati, è da sottolineare che i laminati di nuova concezione degli interni sono stati scelti con l’intenzione di riproporre la sensazione del legno senza rinunciare a un “un contesto estremamente tecnologico” approcciato in modo sostenibile. Gli interni sono stati organizzati per rendere confortevole e lussuosa la permanenza sull’Azimut Verve 47, il quale è sostenuto da una quadrupla motorizzazione fuoribordo a quattro tempi della Mercury Verado V8 da 450 cv. Sebbene essi consentano di raggiungere 50 nodi di velocità massima, non bisogna disdegnare la velocità di crociera, pari a 37 nodi e altrettanto soddisfacente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>