Sono 1391 gli iscritti alla Barcolana 40 (aggiornamento ore 18.00). Secondo la segreteria della SVBG in serata è molto probabile che venga superata quota 1420. Per il patron di Shosholoza Salvatore Sarno essere in Barcolana è “un sogno che si avvera”. Per domenica le previsioni meteo parlano di vento debole in partenza a calare nel corso della mattinata. Stasera al via i concerti del “3 Barcolana Festival” con Fabri Fibra. Domani alle 19 in Bacino San Giusto l’appuntamento con la Barcolana di Notte.

“Da sempre ho sentito parlare di Barcolana: è un sogno che si avvera essere qui, a Trieste, e poter dire “c’ero anch’io”- ha esordito così questo pomeriggio il patron di Shosholoza Salvatore Sarno, giunto a Trieste per affrontare la regata di domenica. “Siamo spinti da alti ideali, fra cui l’amore per la vela e l’amore per il Sudafrica” – ha aggiunto il comandante che non intende tracciare paragoni con Alfa Romeo – “Shoholoza è completamente differente da Alfa Romeo, del resto le due imbarcazioni sono state costruite per scopi differenti. La nostra è una prima volta, lo sappiamo bene, ma sono sicuro che l’esperimento potrà essere bissato e sono altrettanto sicuro che Paolo Cian e Tommaso Chieffi faranno volare Shoholoza con le sue 24 tonnellate di peso”.

L’imbarcazione è stata modificata dopo le prime giornate di allenamenti nel Golfo di Trieste. E’ stato deciso, infatti, di togliere le alette laterali dal bulbo dello scafo, in modo da rendere più veloce l’imbarcazione nelle andature di poppa e al lasco in condizioni di poco vento. “Lo scafo di Coppa America è estremizzato per regatare essenzialmente di bolina e poppa, con questa modifica, invece, siamo più veloci anche in un numero maggiore di condizioni” – ha spiegato Tommaso Chieffi, già 6 volte alla Barcolana con una vittoria assoluta ai tempi del Moro di Venezia. “In condizione di vento leggero, la barca – racconta Chieffi – risulta competitiva, pertanto speriamo di trovare le condizioni giuste sul campo di regata”.

Tra poco più di un’ora si accenderanno le luci della ribalta sul “3 Barcolana Festival”, che ospita questa sera Fabri Fibra, nome di grido dell’hip hop italiano, per la prima serata di concerti live che si terranno in piazza Unità. La piazza si è già trasformata per ospitare fan di diverse tipologie musicali, dal rock al rap sino al blues: dopo le esibizioni della band goriziano-triestina Magenta, Harddiskaunt, Carnicats e Terza Sfera, sarà la volta appunto di Fabri Fibra. Per domani sera, invece, c’è grande attesa per Elio e le Storie Tese che si esibiranno subito dopo il termine dello spettacolo pirotecnico (22.30).

Prenderà il via domani sera, alle 19.00, la Barcolana di Notte: la regata dedicata alla Classe Ufo organizzata in collaborazione tra la Società velica di Barcola e Grignano e lo Yacht Club Adriaco. Il consueto appuntamento con la vela notturna in Bacino San Giusto vedrà al via 12 imbarcazioni classe Ufo che si daranno battaglia per quaranta minuti di fila sulle boe piazzate all’interno di quella che diventa, ogni anno, un’arena naturale della vela. Oltre 5mila persone, infatti, hanno assistito all’evento l’anno scorso, accalcandosi tra l’area delle Rive, il Molo Audace e la Stazione Marittima. Lo specchio acqueo viene illuminato a giorno grazie a dei veri e propri riflettori da stadio.

La favorita della vigilia è Cattivik, che ha vinto cinque delle nove edizioni della regata. Lo scafo nero di Gianni De Visintini per l’occasione sarà timonato dal triestino Lorenzo Bressani, laureatosi Campione del Mondo nei Melges 24 lo scorso giugno (faranno parte dell’equipaggio anche Fulvio Manueli, Piero Boldrini, Alessandro Bonifacio, Marco Ragone e Massimo Zigiotti). Le sfidanti per il titolo più accreditate sono Fuzzy-Fan di Andrea Pergola, Alien-Airam di Max Jenko e Don Chisciotte di Alessandro Galli. La regata, nata da un’idea di Mauro Pelaschier è ormai un appuntamento fisso della Coppa d’Autunno.

Vento leggero in partenza, a calare nel corso della mattinata. E’ questa la previsione per domenica mattina dell’Osservatorio meteorologico regionale dell’Arpa. Il tempo sarà soleggiato e caldo, fra i 22 e i 25 gradi a terra. Le previsioni per domani, invece, parlano di una lieve brezza di terra al mattino ed anche nella prima parte del pomeriggio. Guardando alle precedenti 39 edizioni della Barcolana, la bora è stata protagonista della regata in 16 occasioni. I concorrenti potranno seguire le previsioni per domenica in tempo reale sul sito dell’Osmer (www.osmer.fvg.it) del Friuli Venezia Giulia oppure sullo spazio web specializzato www.windguru.com.

Si svolgerà domani alle 18.00, alla Stazione Marittima, il Briefing Barcolana con un aggiornamento sulle condizioni meteo dedicato agli armatori. Alle 22.30, invece, appuntamento per tutti sulle Rive di Trieste per lo spettacolo pirotecnico, a seguire il concerto di Elio e le Storie Tese nell’ambito del “3 Barcolana Festival”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>