Spread the love


Si è conclusa con la vittoria di Vincenzo Onorato e del suo Mascalzone Latino l’Audi Coppa Europa Smeralda 888. Tre giorni di gara con cinque regate, accompagnate da brezze di levante che hanno oscillato tra i 5 nodi e i 10 di oggi. Condizioni che chiamano all’appello le finezze del timone, le impercettibili e continue regolazioni delle vele, il fiuto tattico.

La coppa si corre dal ’92 con l’omonimo monotipo disegnato espressamente per lo Yacht Club Costa Smeralda: scafo che ha fatto proseliti nei più importanti club d’Europa. Il genio progettuale di German Frers espresso in 8 metri e 88 centimetri di lunghezza fuori tutto, continua a far divertire i grandi agonisti della vela. Tra gli equipaggi partecipanti, anche lo Gstaad Yacht Club, il Royal Yacht Squadron di Cowes, lo Yacht Club Monaco, il New York Yacht Club.

Ieri si sono corse tre regate, tutte su percorso a bastone poppa-bolina. Prima regata con un cambio di scena rispetto al giorno precedente: al traguardo c’é Vamos Mi Amor del Principe Carlo di Borbone, seguito da Mascalzone Latino e da Bear Essential di Ian Isley. Lo scafo di Carlo di Borbone replica la vittoria anche nella seconda prova nella quale gli è secondo Another Affair di Paul Basson e terzo Groove di Guido Miani: tre equipaggi venuti a regatare a Porto Cervo con il guidone dello Yacht Club Monaco. Sul terzo ed ultimo traguardo, in testa alla flotta delle 13 imbarcazioni in gara è primo tra tutti lo scafo monegasco Fire di Roberto Manifesta; secondo é Vamos Mi Amor seguito da Mascalzone Latino.

Lo skipper di Vamos Mi Amor il Principe Carlo di Borbone, raggiunto in banchina al termine della regata era comunque esultante: “È stata una giornata di regata intensa e bellissima, con condizioni di vento e mare quasi ottimali. Due vittorie una dietro l’altra e soprattutto, abbiamo battuto tre volte il fortissimo Mascalzone Latino dal quale ci separa un solo punto”. Lo scafo di Vincenzo Onorato con 11 punti totali è dunque vincitore assoluto di Audi Coppa Europa Smeralda 888: l’ennesimo successo sportivo del 2008. Su Mascalzone Latino, al suo fianco c’erano eccellenti velisti quali Matteo Savelli, Campione Italiano di match-racing, il tattico inglese Adrian Stead e poi Pietro Manunta e Giulia Mazzotti. Vincenzo Onorato, da autentico e appassionato interprete della vela non si è certo assuefatto alle vittorie e anche oggi è sceso a terra emozionato:

“Una regata entusiasmante, corsa nella cornice ambientale più bella del mondo. Sono felice della vittoria ma soprattutto di avere regalato con marinai che sono soprattutto gentiluomini”. Alle 18.00 nella Clubhouse dello Yacht Club Costa Smeralda in presenza del Commodoro Riccardo Bonadeo ha avuto luogo la cerimonia di premiazione.

Dopo ben sette eventi agonistici e un totale di 30 giorni di regate svoltesi tra metà maggio e oggi, il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda 2008 si ferma per la consueta pausa estiva. Si ricomincia il 20 agosto con il Trofeo Formenton a cui seguono la Maxi Yacht Rolex Cup (1-6 settembre) e la Rolex Swan Cup (8-14 settembre).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>