Spread the love


Gli armatori delle barche da sogno che Luxury Yachts Corporation, una delle più importanti realtà nella nautica italiana, distribuisce capillarmente sul territorio nazionale, cercano concretezza, tradizione, unicità ed eleganza. Vivono la propria imbarcazione, a seconda del gusto personale un flying bridge Ferretti Yachts, una navetta Custom Line o un’aragostiera Mochi Craft, come una lussuosa villa sul mare e si spostano alla ricerca delle mete più belle. Per loro lo yacht rappresenta il lusso di essere irraggiungibili ma vicino ad approdi sicuri dove il personale superqualificato di Luxury Yachts Corporation è a disposizione 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Il servizio “all inclusive” di LYC prevede anche un sito internet recentemente rinnovato con una sezione dedicata all’usato e l’invio periodico della newsletter creata per la community di armatori dei prestigiosi brand del Gruppo Ferretti. Un target molto speciale, i cosiddetti High Net Worth Individuals, dall’elevatissimo tenore di vita che secondo una ricerca amano i vini d’annata, i motori, in particolare le auto sportive e d’epoca, e in barca desiderano ogni comfort e il supporto delle ultime innovazioni tecnologiche. Praticano lo sci più di quanto non giochino a golf e sono appassionati d’arte contemporanea. Ed è per questo che Luxury Yachts Corporation, sempre attenta alle esigenze della propria clientela, ha ideato ‘LYC of Art’ un’occasione per far vivere la sede di Riccione come punto d’incontro tra lusso e cultura.

Già nel progetto originario dell’architetto riccionese Consuelo Casadei, il moderno edificio sulla darsena è stato pensato non solo per ospitare gli uffici di rappresentanza, ma anche come sede-museo per celebrare una tradizione fatta di passione per il mare e di raffinata artigianalità. Infatti, accanto all’esposizione di attrezzi, modelli e disegni originali appartenuti a Orazio, zio dell’Amministratore Delegato LYC Franca Mulazzani, negli oltre 50 anni di attività, gli spazi sono stati concepiti per ospitare mostre e eventi culturali.

La prima è una mostra itinerante di opere originali di Andy Warhol e Amedeo Modigliani della collezione privata Rosini Gutman: 15 opere tra dipinti in tecniche miste e sculture di Amedeo Modigliani – oltre al ritratto di Hanka Zborowska, il famoso “Carnet de Musique”, testimonianza ‘grafica’ delle famose “Soirées de Paris” a cui partecipavano Satie, Jacob, Cocteau e tutto il gruppo di Artisti che Leopold Zborowsky, marito di Hanka nonchè mecenate e amico di Modigliani, seppe riunire attorno alla sua Galleria – e grandi quadri di Andy Warhol ovvero due ritratti, Liza Minnelli del 1978 e la celebre Marilyn del 1967, e due Flowers del 1984, appartenenenti alla collezione Sunday B morning.

Dopo il ‘debutto’ nella sede di Riccione il 4 luglio in occasione della ‘notte rosa’ organizzata sulla riviera romagnola – quando si potrà ammirare anche un’installazione luminosa sulla facciata dell’edificio che proietterà gli yachts Ferretti, Mochi Craft e Custom Line per tutte le sere d’estate – l’esposizione farà tappa nella sede di Porto Cervo, in Piazzetta della Marina, l’11 e 12 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>