La Cinquecento 2008, la flotta ha passato Sansego

di Redazione 249 views0

Spread the love


Tutta la flotta delle imbarcazioni partecipanti alla 34^ edizione de La Cinquecento, organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita con la collaborazione di Viteria 2000, Fonte Margherita, Paulaner, Balan e con il patrocinio di Comune di Caorle, Provincia di Venezia e Regione Veneto, ha doppiato stamattina l’isolotto croato di Sansego. Accompagnati da un vento teso tra i 13 e i 15 nodi, le imbarcazioni hanno lasciato nella serata di ieri la costa italiana, per dirigersi verso la Croazia.

I primi ad essere avvistati dalla postazione di controllo del CNSM sono stati i marchigiani Piero Paniccia e Gianmaria Capecci su Calipso IV° (nella foto) alle ore 06.44.20, a bordo del loro Cookson 50 piedi varato nel 2005 nei cantieri neo-zelandesi. A distanza di 40 minuti circa seguiva il nuovo e aggressivo Felci 45 Città di Grisolera, con Franco Daniele e Cesare Bressan, entrambi soci del CNSM.

Cesare, fresco di vittoria alla Giraglia con il suo GP42 Airis Team, ha vinto già due edizioni della 500×2 con l’amico armatore-velista Franco Daniele ed entrambi sono fortemente determinati a dare il meglio anche in questa edizione 2008. A breve distanza (ore 07.51.30) è passato il Comar 45S Wanderlust del triestino Furio Gelletti, primo della categoria In Equipaggio, con a bordo velisti del calibro di Berti Bruss, Diego Paoletti e Franco Ferluga.

Da registrare nella tarda mattinata di oggi il ritiro dell’Ostar 35 OK Baby con la coppia pavese-triestina Luca Magai e Giulio Scarpa, a causa di una piccola rottura a bordo. Sempre a causa di un leggero inconveniente tecnico, alle 15.05 si è ritirato anche Lithian, lo Swan 41 dei riminesi Massimo e Angelo Morri, che stanno già facendo rientro nel porto di Rimini.

La flotta è attesa in avvicinamento all’isola di San Domino-Tremiti, in cui avverrà il secondo rilevamento del percorso, presumibilmente nelle prime ore di martedì 17 giugno. Grazie al sistema di rilevamento satellitare TMD di Texa installato sulle imbarcazioni Rosso di sera (500 In Equipaggio) e Black Angel (500×2), è possibile seguire il percorso con qualche ora di differita. Nel sito www.lacinquecento.com tutti i passaggi di Sansego, l’aggiornamento meteo del Prof. Cerasuolo e le novità della regata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>