Seatec: nautica e mercato globale, i produttori italiani affrontano le sfide mondiali e le legislazioni che cambiano

di Redazione Commenta


L’UCINA (Unione Nazionale Cantieri e Industrie Nautiche ed affini), in occasione di Seatec ha realizzato un seminario tecnico su “La Nautica e il Mercato Globale: la sfida dell’internazionalizzazione”. L’obiettivo era quello di aggiornare i produttori italiani, in particolare quelli che operano nel settore della componentistica, sulle caratteristiche dei diversi mercati, nei quali vengono commercializzate le imbarcazioni realizzate in Italia alle quali le aziende fornitrici offrono prodotti di grande qualità ma che vengono utilizzati da un pubblico che si uniforma a comportamenti diversi dall’utenza europea, grazie ad una legislazione che privilegia principalmente la sicurezza ed i diritti di chi usufruisce dei prodotti.

Se si tiene conto che il mercato asiatico sta prendendo sempre maggiore consistenza per la vendita di Yacht prodotti in Italia è facile comprendere la validità delle affermazioni dei relatori che hanno sottolineato la necessità di un aggiornamento, anche nei comportamenti, che vada ben oltre le regole comunitarie.

Il seminario si inserisce nel progetto di formazione itinerante che vede coinvolta l’Associazione mediante la propria scuola, ed ha avuto come relatori l’Avv. Massimo Casini dello Studio Legale Casini, il Dott. Paolo Colombo, Direttore Generale della Scuola UCINA e l’Ing. Stefano Brigandì, Responsabile dell’Area tecnica di Ucina.

Nel corso del seminario sono stati affrontati, alla presenza di numerosi operatori le problematiche legate alle differenze tecniche tra normativa ISO (che deve essere rispettata dalle aziende europee) ed ABYC (alla quale devono sottostare quelle americane) per la commercializzazione delle unità da diporto anche in ambito extra CE dotandole di una manualistica adeguata.

Problemi molto complessi che implicano una buona conoscenza delle normative da parte delle aziende, per potersi impegnare con successo anche nell’organizzazione della rete vendita e dei contratti oltre che per la manualistica di bordo, che deve essere pensata e realizzata per un mercato globale e non solo europeo o nord americano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>