A Venezia nasce Expo Venice Spa, un nuovo protagonista nell’organizzazione di eventi espositivi

di Redazione 509 views0

Spread the love


E’ stata presentata a Milano la nuova compagine che guiderà Expo Venice e la mission della società. Piergiacomo Ferrari, già a.d. di Fiera Milano, è il nuovo presidente di Expo Venice: “Sul mercato dell’organizzazione di eventi espositivi si presenta un nuovo soggetto che porta con sè un grande bagaglio di esperienza. Expo Venice non è un gestore di spazi, ma un organizzatore di eventi che opera in modo coordinato con la realtà imprenditoriale ed istituzionale del territorio in un’ottica internazionale, con particolare attenzione all’oriente, mercato della tradizione veneziana. Expo Venice coordina le sue attività con enti, istituzioni e privati del territorio locale e nazionale, valorizzando le aree espositive di Venezia con uno strutturato piano industriale di sviluppo, avendo come obiettivo di fare di Venezia un grande quartiere fieristico.”

Expo Venice è composta da Consormare Spa, Scp Scarl, Oltrex 4M Spa, APV Investimenti Spa, Vega Scarl. A fianco del presidente Piergiacomo Ferrari anche Giuseppe Mattiazzo, come amministratore delegato. Fanno parte del consiglio di amministrazione Cesare De Michelis, presidente della Marsilio Editori, Michele Cazzanti, presidente dei Cantieri Dalla Pietà, Giuseppe Mattiazzo, presidente di Oltrex 4M e Carlo Trevisan, presidente di Nethun. Nella nuova compagine sociale anche Vega – Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, Oltrex 4M e APV Investimenti, braccio operativo dell’Autorità Portuale di Venezia.

Cambia anche l’ottica del Festival del Mare, evento organizzato da Expo Venice, che rispecchia la mission della società. Il Salone Nautico Internazionale di Venezia è un evento che guarda alla nautica a 360°, grazie alle numerose partnership, tra cui il Molino Stucky Hilton, il Vega Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, Assocharter ed Ucina, tra gli altri. Giuseppe Mattiazzo, direttore generale del Festival del Mare, lo descrive come “Un evento della città che valorizza le più belle location di Venezia e dà l’opportunità di approfondire anche tematiche trasversali legate al mondo del mare, quali la storia, le nuove tecnologie, l’eccellenza, la formazione e l’economia. Il percorso del salone nautico internazionale di Venezia evidenzia un incremento costante di espositori, visitatori e visibilità della manifestazione che ha portato ad un posizionamento di eccellenza nell’adriatico”.

Il Festival del Mare, in programma dall’8 al 16 marzo, è in linea con la nuova mission di Expo Venice, che si ispira ai grandi eventi della Città, quali il Carnevale, il Festival del Cinema, la Biennale, il Redentore ed il Premio Campiello, per rendere nuovamente Venezia una città di scambi commerciali di alto livello. Giunto alla settima edizione, il Salone Nautico Internazionale di Venezia ampia le proprie prospettive, coinvolgendo l’intera città in un evento che non è più solo business – che pur rimane il fulcro della manifestazione – ma anche cultura, eccellenza e tecnologia. Expo Venice ha uno scopo ancora più ambizioso: accordi come quello con Assocharter e con Ucina sono la base per un evento che guarda al settore nautico a 360 gradi.

In particolare, con l’accordo con Assocharter, che prevede la promozione del settore dei charter, Expo Venice svilupperà un programma di ampio respiro, che mira alla promozione dell’associazione in Italia e all’estero, attraverso meeting e convegni e formazione. E proprio nella formazione si sviluppa la collaborazione con Ucina, che, all’interno del Salone Nautico, organizzerà un incontro tecnico sulla formazione degli equipaggi dei superyacht a terra e a mare e sarà promossa anche la campagna Navigar M’è Dolce, per la promozione della nautica ai bambini ed ai giovani. Il Festival del Mare, grazie anche a queste collaborazioni, assume una connotazione che va al di là della nautica tout court, diventando celebrazione di ogni attività, curiosità o passione legate al mare.

Expo Venice parte dall’assunto che Venezia ha una forte connotazione di riconoscibilità in tutto il mondo. Un evento organizzato a Venezia assume un carattere di maggior rilievo e può avvalersi delle peculiarità della Città. Expo Venice vuole recuperare le tradizioni e le caratteristiche principali del territorio, darne maggior risalto e riscoprire il carattere commerciale che ha reso Venezia una grande repubblica Marinara, con una vocazione internazionale e con uno sguardo particolare verso i paesi del Far East, che già in passato ha reso Venezia la Porta D’Oriente.

IL SALONE NAUTICO INTERNAZIONALE DI VENEZIA – FESTIVAL DEL MARE

Quattro aree comporranno la settima edizione del Salone Nautico Internazionale di Venezia, in programma dall’8 al 16 marzo. Quattro luoghi di Venezia, per coinvolgere l’intera città ed il territorio in una manifestazione che, ogni anno, registra una crescita costante di visitatori ed espositori.

Marittima: esposizione, eventi e convegni nella sede storica del Festival del Mare
Facilmente raggiungibile sia in auto che in treno, la Marittima gode di una posizione logisticamente favorevole e di un ampio bacino acqueo utilizzato per ospitare le imbarcazioni esposte, che ad oggi sono più di 100 posizionate lungo oltre un chilometro di pontili. Quest’anno Gli espositori potranno usufruire di una disposizione innovativa dei pontili: maggiore spazio per l’esposizione delle imbarcazioni, più riservatezza per i clienti e per le trattative commerciali, più visibilità per i marchi aziendali. La struttura realizzata prevede infatti, lungo i pontili, delle isole dedicate ai cantieri, allestite con strutture di accoglienza, a fianco delle quali saranno attraccate di poppa le imbarcazioni. Nelle aree coperte e in quelle scoperte, saranno esposte le ultime novità e i migliori prodotti delle aziende partecipanti, tra cui le case madri di Sessa Marine, Master Marine,Vouk Nautika, C&B Prestige e di Yamaha Motori.

Hanno riconfermato la loro presenza anche Aicon, Uniesse, Dufour, Fipa, Raffaelli, Elan, Jeanneau, Elan, Major Yacht, Gemini Yacht ed Absolute, nomi importanti per la nautica, che danno lustro alla manifestazione e che ribadiscono, con la loro fiducia nell’evento, il valore internazionale del Salone di Venezia. La Marittima, inoltre, offre ai visitatori la possibilità di sentirsi protagonisti dell’evento, grazie all’opportunità di effettuare prove in acqua: un incentivo ulteriore per i possibili clienti, che possono mettere alla prova le prestazioni delle imbarcazioni esposte, senza alcun impegno di acquisto. Anche quest’anno il Festival del Mare offrirà appuntamenti di grande livello, sportivo e sociale. Catherine Dickehage, coordinatrice Comitato Italiano per il PAM e Mirko Sguario, direttore degli eventi del Festival del Mare, hanno presentato la regata che si svolgerà domenica 9 marzo.

Una regata di beneficenza, organizzata in collaborazione con il Comitato Italiano per il World Food Programme delle Nazioni Unite: equipaggi professionisti provenienti dalle principali città di mare dell’Italia e dell’estero si sfideranno a bordo di Classe X35. Le barche isseranno le vele con il logo blu delle Nazioni Unite e del PAM. Domenica 16 marzo a scendere in acqua saranno gli equipaggi professionisti in rappresentanza delle città di Venezia, Trieste, Chioggia e Ravenna, che, a bordo di maxi yacht di 80 piedi si contenderanno il titolo per la regata Porti dell’Alto Adriatico – Porti d’Oriente. I grandi eventi di interesse coinvolgeranno anche le scuole, a cui il Festival del Mare ha sempre prestato molta attenzione. Quest’anno, in collaborazione con Ucina, attraverso il progetto Navigar M’è Dolce, ai ragazzi delle scuole saranno proposte attività ed incontri per comunicare la passione per la nautica ed il rispetto per il mare.

Il Molino Stucky Hilton: unicità ed eccellenza in un evento unico a Venezia

Samantha Berdin, brand Manager di Passion, Yachts & Emotions, ha raccontato l’evento: “Passion, Yachts & Emotions è un evento che, nel secondo weekend del Salone (13-16 marzo), porterà a Venezia l’eccellenza e l’esclusività, in un’esposizione il cui filo conduttore, che sottende alle aziende coinvolte, è la passione. Una location d’eccezione, una posizione privilegiata all’interno della città lagunare: una cornice che esalta le caratteristiche di leader di settore delle case madri che hanno aderito all’evento. Passion è il caleidoscopio delle passioni, che offre agli espositori una visibilità a 360 gradi e ai visitatori un momento di relax, un’occasione per sentirsi protagonisti e per toccare con mano l’esclusività dei prodotti esposti: dalle armi prodotte per i Reali di Spagna ai purosangue arabi di Fiera Cavalli, dalla produzione più prestigiosa di sartoria e pelletteria alle imbarcazioni dei sogni”.

Tra le aziende che hanno già aderito alla manifestazione, Archimede Seguso, Isaia Spa, Power Plate, Monique Lecerf, Jazz by Sirena, Domenico Longo, Vyrus divisione motori, Opere Sonore, Jacuzzi, Loewe, Malcom Reid, Maleky, Gruppo Fazi – Battaglia, Lufthansa Private Jet, Fiera cavalli, Cantieri Rizzardi, Valextra, Cantieri Dalla Pietà, Technogym, Luigi Bevilacqua, Fabbri Fabbrica d’Armi, Ferretti Yachts, Mochi Craft, Campari.

Nuove tecnologie al servizio della nautica: incontri e dibattiti al Vega
Massimo Colomban, presidente del Vega Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, ha presentato The Future Boat & Yacht Venice Convention che si svolgerà presso il VEGA il 14 ed il 15 marzo, in collaborazione con centri di ricerca universitari, aziende e specialisti del settore, coordinati dal prof. Franco Grossi dell’Università di Trieste. “Sarà un momento di incontro sulle nuove tendenze nella costruzione e nell’allestimento delle imbarcazioni da diporto e degli yachts. Questa manifestazione comprenderà sia un nutrito programma di presentazioni tecniche, seminari e workshop, che riguarderanno le ricerche in via di sviluppo e le nuove concezioni ed applicazioni del settore.

Le principali tematiche trattate riguarderanno alcune caratteristiche peculiari, che interessano la nautica da diporto quali, ad esempio, i nuovi materiali, i nuovi strumenti di progettazione, l’organizzazione dei cantieri, le normative a confronto (Italia, Slovenia, Croazia), l’artigianato, le nuove tecnologie ICT e la domotica, nonché le innovazioni nei servizi”. Tra i temi di grande interesse ed attualità, sarà discussa anche la “rivoluzione dell’idrogeno”: nel panel dei relatori è previsto, infatti, anche l’intervento di Jeremy Rifkin, il noto economista e consulente politico statunitense, analista della “rivoluzione dell’idrogeno”.

L’Arsenale di Venezia: le radici della tradizione navale italiana
“Uomini e Navi – La Galea Mediterranea” è il nuovo ed ambizioso progetto quinquennale che prenderà avvio nella prossima edizione del Salone Nautico. Le antiche porte dell’Arsenale di Venezia si apriranno al pubblico del Salone Nautico dal 14 al 16 marzo, dalle 10.00 alle 18.00. L’obiettivo del progetto è far conoscere ai visitatori del Festival del Mare la storia delle genti di mare e delle loro navi: procedendo attraverso un tracciato cronologico, si inizierà dapprima scorrendo rapidamente le pagine del racconto dell’età medievale (2008), per rallentare poi la corsa in prossimità del Rinascimento e volgere lo sguardo sulla renovatio cinquecentesca (2009), sulla Rivoluzione Scientifica del ‘600 (2010), sul tramonto della Serenissima Repubblica (2011) ed infine sulle Marine Italiane pre-unitarie (2012).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>