Spread the love


Non ce l’ha fatta John Thompson, il velista di 54 anni partecipante alla Arc (regata transoceanica per equipaggi non professionisti), deceduto ieri dopo esser stato colpito in testa da una bomata lo scorso 7 dicembre. Il navigatore, un avvocato nord-irlandese, al momento dell’incidente si trovava a bordo di “Avocet”, distante circa novecento miglia dal traguardo di St. Lucia, nei Caraibi. Soccorso dopo diverse ore dalla nave da crociera “Costa Mediterranea”, è stato trasferito in un ospedale delle Barbados dove è scomparso ieri notte. Thomposon lascia la moglie e un figlio, anche lui in navigazione su “Avocet” al momento dell’incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>