New Zealand lancia la sfida a Oracle… Pedalando!

di Gtuzzi Commenta

New Zealand ha svelato la barca con cui ha intenzione di tornare a vincere l’America’s Cup ed ha fatto passare in secondo piano lo stesso evento relativo alla barca di Oracle. Il team americano è protagonista di un dominio che non si vuole fermare e lo skipper di Oracle Team Usa ha presentato il catamarano con cui tenteranno la doppietta alla fine del mese di maggio. L’esordio per il nuovo motoscafo a stelle e strisce, intanto, è arrivato nelle acque delle Bermuda lo scorso 14 febbraio.

New Zealand vuole battere Oracle con… Le pedaliere!

Il nuovo catamarano New Zealand, invece, ha fatto il suo esordio in acqua, anche se la cerimonia ufficiale è prevista solamente per oggi. A far parlare tutti, però, non è stato tanto questo debutto ufficioso, quanto più che altro delle innovazioni progettuali davvero molto interessanti. Sul catamarano New Zealand, infatti, non ci saranno più i coffe grinder, ma delle pedaliere. In questo modo, gli uomini a bordo potranno sfruttare la forza delle gambe per regolare le vele, al posto di quella delle braccia. In questo modo, i grinder avranno le mani libere per dare una mano nelle varie manovre.

Tante critiche dall’ex skipper Dean Barker

Non solo applausi, visto che arriva anche qualche critica al nuovo catamarano di New Zealand. L’ex skipper Dean Barker, che adesso lavora presso il team giapponese SoftBank Team Japan, ha sparato a zero contro questo nuovo progetto. Barker ha sottolineato come tale innovazione era già stata presa in considerazione, ma su tali catamarani in cui le manovre sono molto rapide e il cambio di lato è continuo, i vantaggi potrebbero essere superati dagli svantaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>