Un nuovo 60 mt di Mondomarine, si chiama M/Y Sarastar

di Redazione Commenta

Mondomarine M/Y Sarastar è il primo 60 metri semidislocante del cantiere. Una nuova ammiraglia che ha preso il largo il 12 settembre dal porto di Savona ma che non abbiamo avuto ancora il piacere di presentare. Eccone alcune caratteristiche importanti. 

La prima caratteristica risiede nei materiali utilizzati: pare infatti che lo scafo sia stata realizzato completamente in alluminio. A concepirlo è stato un connubio di professionisti capitanati dal designer Luca Dini, ideatore del layout, degli interni e degli esterni.

Sarastar tocca l’acqua per la prima volta il 12 settembre, dimostrando quanto può essere elegante un superyacht dalle linee importanti e quanto può al tempo stesso esprimere una linea sportiva. La filosofia Mondomarine continua ad essere espressa al  meglio nelle imbarcazioni di grandi dimensioni, quelle che coniugano grandi spazi, comfort e vivibilità, quelle che possono mettere in acqua importanti performance di velocità, attraverso la cura dei dettagli e dei materiali eccellenti.

Nautica.it che ha descritto alla perfezione questa nuova imbarcazione, ha specificato che la grandezza del prodotto è stata espressa anche da Luca Dini, “che parla delle maestranze e del Made in Italy di qualità come punti fermi nel panorama cantieristico mondiale, sottolineando una unicità fatta di gusto, eleganza e stile impareggiabili

In occasione del varo è stato interpellato anche l’Ad Roberto Zambrini che, oltre a presentare qualche cifra relativa alla barca ha anche parlato delle caratteristiche degli interni. Si tratta di una barca che impiega 460 mq di marmi, onici e pietre semi preziose selezionati uno a uno dall’armatore che ha scelto quanto di meglio potesse offrire il mercato. L’Ad di Mondomarine promette:

“quando avrete la possibilità di visitare l’interno di questa barca, vedrete che meraviglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>