Xhibitionist, la barca a vela progettata nel futuro

di Alba D'Alberto 1

Si chiama Xhibitionist ed è uno yacht ecologico che sembra venuto fuori da un film di Batman. È stato progettato dal designer di auto Eduard Gray che ha progettato questo yacht gigante nella speranza che sia in grado di adattarsi ad ogni cambiamento climatico e nello stile. Ecco com’è fatto. 

Xhibitionist è il frutto della creatività del designer Eduar Gray che ha deciso di realizzare un mega yacht lungo 75 metri. A guardarlo sembra fatto per celebrare il mondo automobilistico, tanta è la fusione tra macchine, motori e design. Sembra di trovarsi di fronte ad uno showroom galleggiante.

L’apertura è molto simile a quella di una macchina sportiva ed è dotata di pannelli solari che provvedono all’alimentazione elettrica dell’imbarcazione. Il super yacht è dotato di vasca idromassaggio Jacuzzi e di un eliporto che può ospitare fino a 3 velivoli ma, se necessario, si trasforma in un palco per concerti.

Si capisce subito che non siamo di fronte ad un’imbarcazione come le altre, ma siamo alle prese con uno strumento nautico non convenzionale che contiene di tutto e mescola più stile celebrando le migliori tecnologie. Sono disponibili decori in stile Art Nouveau, arredi di lusso, lampadari di cristallo firmati Baccart, un pianoforte Seinway e una doppia scalinata che fa molta scena. L’illuminazione notturna è fatta con gli Ocean Led e quando cala la sera Xhibitionist si trasforma in un vero mostro delle profondità marine.

La sua versione di base costa 20 milioni di euro per cui resterà un sogno per i comuni mortali e un giocattolo da scegliere tra gli altri. per i milionari in giro per il mondo che abbiano la passione per l’ecologia.

 

Commenti (1)

  1. Si tratta di un design sorprendente , sembra yacht a batman … amo :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>