Caltanissetta, il regolamento delle scuole nautiche

di Redazione 211 views0

Spread the love

Novità in vista per quel che riguarda le scuole nautiche della Sicilia: volendo essere più precisi, il riferimento deve andare all’intera provincia di Caltanissetta, visto che la quinta Commissione Consiliare Provinciale al Territorio e all’Ambiente ha fornito il proprio assenso per il regolamento dell’esercizio delle relative scuole, così da ottenere un apposito testo unico con tutte le norme da seguire a tal proposito e per adeguarsi nell’insegnamento delle discipline. Come è noto, le patenti nautiche permettono ai loro possessori di comandare e condurre unità nautiche e di diporto, ma anche quelle che sono destinate all’utilizzo privato e al proprio trasporto; ovviamente è sempre necessaria una preventiva iscrizione presso i registri marittimi e di navigazione.

Grazie a questa specifica innovazione, la provincia siciliana avrà la possibilità di concretizzare altre due attività. Nel dettaglio, si tratta dell’esercizio delle scuole nautiche e dello svolgimento dei compiti che sono propri degli insegnanti e degli istruttori. Tali regole, comunque, devono ancora essere portate all’attenzione del Consiglio in questione, ma sono molto chiare per quel che riguarda i requisiti e i procedimenti futuri. Che tipo di portualità possiamo trovare a Caltanissetta e dintorni? Il settore è senza dubbio ben sviluppato, anche se un porto importante come quello di Gela non viene tenuto nella debita considerazione. Al contrario, stanno crescendo i porti della vicina provincia di Agrigento, come ad esempio Licata e Palma di Montechiaro.

L’obiettivo è quello di mettere a disposizione strumenti importanti e ben predisposti, così da poter accrescere in maniera costante e progressiva le varie professionalità di cui c’è bisogno. Le parole d’ordine, dunque, saranno due, vale a dire “formazione” e “competenza”, senza dimenticare però l’inserimento nel mondo del lavoro. Ci si attendono, infine, nascite a ritmo incalzante di scuole nautiche nella provincia nissena, anche perché il comparto viene ritenuto essenziale per rilanciare l’economia e il turismo nel loro complesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>