Elan 210 in anteprima al Salone Nautico Internazionale di Dusseldorf

di Blogger Commenta

Si dice che non tutti i mali vengono per nuocere. Una grossa nube ha oscurato negli ultimi anni l’economia mondiale e probabilmente l’obiettivo di tutti per cercare di uscirne è quello di puntare sui lati positivi.
Nell’industria nautica è un obiettivo che fa riflettere sullo sport della vela e su ciò che lo rende attraente, sui valori fondamentali della navigazione e su ciò che si può fare per renderlo possibile e stimolante anche per nuove persone.
Con Elan si è sentita l’esigenza di puntare sul lato più travolgente della vela, creando con il 310 ed il 350 barche in grado di catturare l’attenzione di coloro che sono infatuati dal lato divertente della vela. Ed ora, come ampliamento logico di questo lavoro, Elan è molto lieta di essere stata in grado di cercare una misura che possa rappresentare un incubatrice cruciale per la salute futura dello sport.

Il nuovo Elan 210 è quello che generalmente si definisce una barca “entry-level”, che si spera possa nutrire nelle persone l’interesse per lo sport e per il possesso di una propria imbarcazione.
In realtà però l’Elan 210 è molto di più – per alcuni rappresenterà tutto ciò che si possa sognare dalla vela, per altri sarà una seconda barca, una scarica di adrenalina per regate occasionali. Qualsiasi sia il criterio di scelta crediamo che questa barca verrà ben accolta nel mondo della vela – veloce e reattiva per soddisfare le esigenze dei regatanti, spaziosa e sorprendentemente confortevole per la crociera.
Il design dell’Elan 210 riprende molte delle caratteristiche innovative viste sulle “sorelle” più grandi, il 310 ed il 350. I due timoni offrono miglior manovrabilità con barca sbandata e minor beccheggio, consentendo all’Elan 210 di beneficiare di una potente forma dello scafo con generose sezioni di poppa.
La grande stabilità dello scafo ed il baricentro basso della chiglia a T offrono un raddrizzamento importante rispetto ad un dislocamento ridotto. In combinazione con un piano velico piuttosto ampio (incluso spinnaker ampio ed asimmetrico con bompresso retrattile e opzione per una randa maggiorata) l’Elan 210 offre prestazioni brillanti con e senza vento.
Oltre alle prestazioni migliori, la forma dello scafo piuttosto largo consente di avere un pozzetto spazioso ed un volume interno eccezionali per una barca di queste dimensioni. La barra centrale ed il trasto randa montato sullo specchio di poppa esaltano la sensazione di spazio in pozzetto. In centro al pozzetto c’è un alloggiamento contenente un motore 4 cilindri 6 Cv che viene ritratto e posizionato grazie ad un apposito sistema Drizze, terzaroli e manovre fiocco sono condotte tutte in pozzetto grazie a due winch Harken montati ai lati del tambuccio, in corrispondenza della cabina. Questi winch consentono inoltre di attivare il sistema di chiglia basculante in grado di ridurre il pescaggio da 1,55m a 0,50m rendendo pertanto l’Elan 210 facilmente carrellabile e ideale per la crociera in acque con bassi fondali.
Sotto la coperta il layout è semplice, ma al contempo altamente funzionale. All’interno dell’Elan 210 possono dormire tranquillamente quattro persone grazie ad una doppia cuccetta a prua ed a due singole a poppa. La cucina semplice, composta da fornello e lavello singoli ed un wc nascosto consentono di avere tutti i comfort necessari per un week-end di crociera.
L’Elan 210 sicuramente sarà in grado di conquistare una posizione forte nel mercato delle piccole imbarcazioni e fornirà il modello ideale per approcciarsi alla linea performance Elan.
Lo spirito genuino che sta alla base del progetto dell’Elan 210 attirerà allo stesso modo l’appassionato alle regate ed alla crociera offrendo quindi un eccellente potenziale in caso di rivendita futura dell’imbarcazione.

Prezzo di listino Elan 210: 23.990,00 + iva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>