Gianfranco Pontel confermato presidente di Assonautica fino al 2011

di Redazione Commenta


Gianfranco Pontel è stato confermato alla guida di Assonautica. Lo ha rieletto l’Assemblea Nazionale dell’Associazione per lo sviluppo della nautica da diporto e del turismo nautico delle Camere di Commercio.

Il bilancio dell’attività dell’Associazione nel triennio 2005-2008, illustrato dal Presidente all’Assemblea, svoltasi nella Sala Consiglio di Unioncamere a Roma è stato estremamente positivo per la crescita organizzativa della rete Assonautica (col rilancio delle Assonautiche di Catania, Caserta, Cosenza, Rimini, Salerno, Viterbo, la costituzione di nuove sezioni provinciali (Massa Carrara, Roma) e di quelle regionali della Basilicata, Campania, Marche) per il ruolo istituzionale, (quale centro di competenza per i Ministeri dell’Ambiente e dei Trasporti, per i rapporti col sistema delle Autonomie locali a sostegno della piccola nautica, per il protocollo d’intesa con Lega Navale e Fiv al fine di rafforzare il peso politico dell’Associazionismo ed il contributo dato alla costituzione della rete nazionale degli Istituti Nautici. Inoltre, da rilevare la funzione internazionale svolta con la costituzione dell’Assonautica Euromediterranea al fine di armonizzare le varie legislazioni spesso confliggenti in materia di nautica da diporto e di turismo nautico, il protocollo di intesa con Assocamerestero per il rafforzamento del “made in Italy” rappresentato dallo stile della nautica italiana nel mondo, lo sviluppo dato alla progettualità dalle energie rinnovabili (progetto Nautica e Idrogeno) all’ecocompatibilità (dalla raccolta e distruzione dei razzi scaduti alla attenzione per i nuovi materiali, alla costruzione di approdi ecocompatibili) alla trasparenza del mercato (vedi progetto della Borsa Europea della Nautica “Eumarex”).

Infine all’aspetto culturale e sociale della nautica con una serie di convegni anche a livello europeo e con una puntuale attenzione alla disabilità ed ai diversamente abili. Col prossimo triennio questi indirizzi andranno consolidati anche se dovrà essere rafforzato l‘impegno per incrementare i posti barca lungo le coste marittime e quelle interne italiane d’intesa con Lega Navale e Fiv collaborando anche con la proposta che Ucina ha formulato in tale direzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>