Premiati a Genova i protagonisti del Circuito Vela Latina 2008, prime anticipazioni sull’edizione 2009

di Redazione 578 views0

Spread the love


Lo scenario era tagliato su misura per una simile occasione : la premiazione finale del Circuito Mediterraneo della Vela Latina si è svolta sabato scorso a bordo del galeone Neptune, copia in grandezza naturale di un galeone spagnolo dell’epoca d’oro della Corona di Spagna, realizzato in Tunisia per ospitare il set del film “Pirati” di Polanski ed ora una delle principali attrattive del Porto Antico di Genova.Fra ponti, casseri, enormi bozzelli e bigotte AVeLa Tradizionale ha premiato i protagonisti della rinascita delle arti marinaresche simboleggiate dall’antichissima vela latina. In primo luogo i rappresentanti dei comitati di tappa del Circuito di Lerici, Saint-Tropez, Stintino e Recco-Camogli, come fra gli altri, Roberto Roccati e Franco Dodèro.

Donne e giovani sugli allori: una targa (ritirata da Anna Cecconi) all’equipaggio del Barracuda che già si era aggiudicato a Stintino il premio Donne al Timone per la maggiore presenza femminile (4 donne) ed un riconoscimento anche ai giovani allievi dell’Istituto Nautico “Colombo” di Camogli che hanno partecipato all’intero Circuito. In rappresentanza dell’equipaggio della lancia Orsola premiato Fausto Garuccio, uno dei protagonisti della spedizione trapanesi alla tappa di Stintino, che ha portato per la prima volta la marineria siciliana nel Circuito Vela Latina. Per la classifica premiati i vincitori delle 8 categorie previste dal regolamento del Circuito provenienti da Saint-Tropez, Stintino, Carloforte, Porto Torres, Genova, Varazze, Celle Ligure, Marina di Massa, Lerici.

Con l’edizione 2008 il Circuito Mediterraneo della Vela Latina ha raggiunto e superato il traguardo delle 500 imbarcazioni che hanno partecipato ad almeno una delle tappe svoltesi a partire dal 2001. Si tratta di scafi tradizionali armati prevalentemente a vela latina ma non solo (rappresentate anche la tarchia, l’aurica, la vela al terzo, la mustega o pedarola) , ciascuno di essi è testimone di una storia e di una tradizione secolare del proprio porto di appartenenza. Fra le categorie tipologiche gozzi e leudi italiani, lance e feluche tunisine, botes e llauts spagnoli, tartane e pointu francesi. Nel corso dell’edizione di quest’anno, l’ottava,, 91 le imbarcazioni e le rappresentative, in rappresentanza di 30 comunità rivierasche.

Nel corso della cerimonia AVela ha anticipato ai presenti alcune date del prossimo Circuito 2009: verteranno sul 18-19 aprile, sui primi e la metà del mese di maggio, sul secondo fine-settimana di e sulla fine di giugno, con una/ tappa a luglio e la classica dell’ultimo week-end di agosto a Stintino; le località candidate ad ospitare il Circuitosono diverse ed importanti e sono attualmente in corso le trattative per aggiudicarsi le tappe. Si era appena conclusa, si può dire, la premiazione che è andata in onda su Retequattro la puntata di Pianeta Mare dedicata alla 26^ Regata della Vela Latina: contemporaneamente al Salone Nautico, era in distribuzione la rivista Yacht Digest contenente un lungo articolo di Clara Mulas dedicato alla stessa manifestazione corredato dalle belle immagini di Francesco Rastrellied inoltre il resoconto della Regata pubblicato anche nel bollettino UNIVET, sempre sulla stessa rivista: la puntata di Pianeta Mare sarà replicata sabato 18 alle h. 12,40 mentre Yacht Digest si può trovare in tutte le edicole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>