Spread the love


Armatori, skipper, amanti dello yacht di tradizione hanno già segnato in agenda le date: 10-14 settembre 2008. E’ questo il periodo in cui si svolgerà la quindicesima edizione del Raduno di Vele d’Epoca di Imperia, evento clou del Mediterraneo e, soprattutto, appuntamento imperdibile. Nate nell’anno 1986, le Vele d’Epoca di Imperia hanno saputo affermarsi, nel susseguirsi delle varie edizioni, dapprima annuali e poi, dal 1992, biennali, in un crescendo di successi in termini di interesse da parte dei media e, in particolare, di grande partecipazione sia per quanto riguarda le iscrizioni, sia per il pubblico che ha affollato la banchina di Porto Maurizio, sede tradizionale della manifestazione. Il grande numero di iscrizioni di yacht d’epoca che ha sempre contraddistinto l’evento imperiese non ha mai fatto venir meno il criterio di selezione: la qualità.

Se ad ogni edizione l’attesa da parte del pubblico di appassionati dal palato fine è, come di consueto, notevole, ci si chiede quali saranno le novità che gli organizzatori riserveranno per l’evento targato 2008. Novità che, nell’intento di tenere alta la vitalità della manifestazione, non sono mai mancate. I primi rumors e le notizie che trapelano, parlano di storica presenza di J class, del graditissimo ritorno della Nave Scuola Palinuro – la Goletta della Marina Militare Italiana destinata all’addestramento dei giovani Sottufficiali, con oltre settanta anni di attività – e di Capricia la nave scuola donata nel 1993 (la cerimonia di consegna venne celebrata proprio durante le Vele d’Epoca di quell’anno) da Gianni Agnelli alla Marina Militare Italiana e destinata agli allievi dello Sport Velico della Marina stessa.

Un fiore all’occhiello 2008 sarà l’arrivo ad Imperia de “La Spina I-1” il primo 12 metri di Stazza Internazionale costruito in Italia, varato a Varazze nel 1929 e restituito al mare il 24 aprile scorso dopo un lungo ed accurato restauro. Costruito da Vittorio Baglietto per il Marchese Franco Spinola misura 21,47 metri di lunghezza fuori tutto (LOA), solo 13,87 metri al galleggiamento (LWL), 3,90 al baglio massimo e 2,62 di pescaggio, il tutto spinto da ben 173 metri quadri di vela.

Il successo di pubblico delle ultime edizioni ha fatto sì che sia riconfermato l’appuntamento con il Concorso Inter-nazionale di Decorazione Floreale Città di Imperia sul tema “Il Mare”. Come sempre in banchina il Punto d’Incontro per gli equipaggi dedicato all’alimen-tazione Mediterranea e le mostre tema-tiche sulla marineria. Anche quest’anno ci sarà il trasferimento ad Imperia da Mahon (Spagna) con la regata d’altura Big Boats Race (regata di yacht di grandi dimensioni) – Trofeo Panerai. Le imbarcazioni arriveranno nel porto imperiese il 2 settembre attraversando il Golfo del Leone.

La manifestazione è da sempre organizzata dall’Assonautica Provinciale di Imperia con il contributo della Camera di Commercio di Imperia di cui l’Assonautica è emanazione per il diportismo nautico. Fondamentale per questa edizione la collaborazione della Porto di Imperia s.p.a. che ha garantitogli spazi necessari nonostante l’attuale fase realizzativa del nuovo porto turistico L’evento ha il sostegno e il patrocinio del Comune di Imperia, Provincia di Imperia, Regione Liguria e Prefettura e il contributo della Fondazione Banca Carige.

Le Vele d’Epoca di Imperia fanno parte del circuito “Panerai Classic Yachts Challenge”: naturalmente title sponsor dell’edizione 2008 è Officine Panerai. I valori storici di Panerai che trovano radici profonde nel mare si coniugano perfettamente con lo spirito delle Vele d’Epoca. Bussole, profondimetri, orologi impermeabili, sistemi di puntamento ed un’infinità di altri oggetti, espressione di capacità tecnica, di ingegno, di arte artigiana: questa è la storia.

Commenti (1)

  1. Vi siete persi le regate dell’Argentario Sailing Week 2008, sempre del trofeo Panerai, dal 18 al 22 giugno 2008.
    Ugualmente belle e molto combattute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>