24° West Liguria – Stabilfin Trophy, Y2K Ducati conquista la vittoria finale

di Redazione 346 views0

Spread the love


Y2K Ducati, il Grand Soleil 42R di Sabba Orefice, è per la terza volta vincitore assoluto del West Liguria, aggiudicandosi anche lo Stabilfin Trophy. Le prove del fine settimana hanno modificato le previsioni di classifica, e il risultato di alcune classi è stato in sospeso sino all’ultimo per le proteste in corso, a testimonianza del forte spirito competitivo che vige durante il Campionato Invernale.

Con sei prove portate a termine e la possibilità di uno scarto, la ventiquattresima edizione del West Liguria Stabilfin Trophy si è chiusa durante la giornata che Sanremo dedica al Corso Fiorito (peraltro aperto dai giovani della squadra agonistica dello Yacht Club) e lo spettacolo offerto dalle più di ottanta vele in mare e dal bel vento che si è alzato in tarda mattinata è stata la cornice ideale di questa manifestazione. Nel corso della premiazione il presidente Beppe Zaoli ha voluto ricordare, con un minuto di silenzio Mauro Gallo, un grande amico della vela e dello Yacht Club Sanremo, recentemente scomparso, che ha fortemente voluto abbinare il West Liguria alla raccolta fondi promossa da Telethon.

Per quanto riguarda la classifica Sabba Orefice con Y2K Ducati, Veladoc, timonato da Beppe Zaoli, si aggiudica anche il primo posto per la classe 1; secondo QQ7, il Rodman 42 di Roberto Maffini,(C.N.M. Carrara) che è riuscito a rimontare di una posizione a discapito di Aurora, il Canard 41 di Berruto e Bonomo (CV Ventimigliese) che si piazza al terzo. Spirit of Nerina, (YC Domaso) il Rodman 42 di Marco Caglieris conquista il podio di classe due, ma anche qui non mancano le sorprese con Clean Energy, (CN al Mare) IMX 40 di Alberto Cogni che supera di una posizione Lelagain, X 35 di Alessandro, Franco e Enrico Solerio (YC Sanremo).

Gianburrasca, (C.N. Andora) il First 36.7 di Gianluca Putrino, vince la classe 3, che ha sempre saldamente dominato; al secondo posto si attesta Blue Storm di Massimo Sorli, ILC 30 (YC Sanremo) e al terzo con un ottimo recupero si piazza Akuna Matata, JOD 35 del Veladoc Racing Team, di Federico Almerighi. Movimento anche in classe 4; Lima Golf, il Mescal 31 di Giorgio Gobbo, (AS Aquila) vince senza problemi ma sale al secondo classificato Birba, (YC Sant’Ampelio) l’Elan 31 di Calogero Giunta e al terzo troviamo Brivido di Claudio Preve (Yacht Club Sanremo).

In IRC 1, Aurora mantiene il primo posto e vince la classifica; ottima prestazione per Spirit of Nerina che recupera e si piazza seconda, mentre è terzo per Lelagain. A sorpresa in IRC 2 il First 31.7 di Claudio Preve, Brivido, sbaraglia gli avversari e si aggiudica il Trofeo; secondo posto per l’Elan 31 il Pingone di Mare di Federico Stoppani, mentre si conferma al terzo Pigreco, Elan 31 di Giancarlo Benza. (tutti YC Sanremo).

In Libera Ondine, lo Swan 53 di Marco Gerbaudo rimonta ampiamente, sottraendo il primo posto a Freedom, Ior One Ton di Sergio Bonaventura, vincitore della scorsa edizione. Terzo posto per Vicky V, Hanse 461 di Guglielmo Bodino. Vitesse, l’Esse 850 di Parmeggiani Gazzano si aggiudica il primo posto con una lunga serie di primi ottenuti durante le prove. Vento Rosso III, J80 di Sergio Rosso resta al secondo come pure Ciobanga, il J 24 di Riccardo Scarsi, che mantiene il terzo. Per gli SB3 Girova di Roberto Ferrero vince la classifica, secondo Sberla di Gian Paolo Seghezza e terzo Alfa 147 di Luca Bacci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>