Il Reale Yacht Club Canottieri Savoia con la firma del “Protocollo d’Intesa” con la Società Waterfront Flegreo Spa, proprietaria dei suoli ex SOFER di Pozzuoli, promuove una iniziativa di grande interesse non solo sportivo: la creazione nel Golfo di Pozzuoli dell’Accademia Internazionale della Vela.
Il vecchio sogno di Pippo Dalla Vecchia finalmente si potrà trasformare in una splendida realtà con l’inserimento di una nuova efficiente, attrezzata struttura in un più ampio disegno di sistemazione urbana che affronterà il ridisegno dell’intera area costiera flegrea, dal porto di Pozzuoli a punta Epitaffio.

Il Comune di Pozzuoli e la Società Waterfront Flegreo con un progetto di grande dimensione ed avanzata concezione potrà consentire ai residenti di Pozzuoli e ai frequentatori di questa affascinante fascia costiera di godere un nuovo rapporto con il mare e tutta l’area adiacente. L’amenità del luogo tuttora integro, i grandi spazi, la spiaggia protetta, il clima estremamente favorevole, l’edificio destinato a sede dell’Accademia e le già progettate strutture per realizzare attracchi ed ormeggi offrono sin da ora tutte le garanzie per sviluppare grandi progetti sportivi.

L’Accademia potrà diventare così, entro breve tempo, un vero attrezzatissimo Centro di Preparazione Olimpica da mettere a disposizione di tutte le Federazioni sportive, nazionale e straniere che intenderanno promuovere raduni collegiali per i loro atleti più meritevoli. Questo impegnativo programma comincerà a prendere corpo entro quest’anno, ancor prima – se il Comune di Pozzuoli lo consentirà – che venga avviata la completa trasformazione di tutta l’area industriale ex SOFER. Il progetto completo che investirà tutta l’area di Pozzuoli è in fase di avanzata elaborazione presso lo studio di New York dell’Architetto Peter Eisenman, in diretta connessione con lo studio napoletano degli Architetti Camillo e Alessandro Gubitosi.

Questo “Master Plan” fa già parte dell’accordo sancito e sottoscritto dal Comune di Pozzuoli e dalla Società Waterfront Flegreo Spa e comprenderà, tra l’altro, anche la messa in evidenza dello straordinario patrimonio archeologico, ambientale e turistico esistente nell’area puteolana. E’ prevista inoltre la soluzione, quanto mai improcrastinabile, dei problemi connessi al traffico commerciale da e per le isole flegree, con la costruzione di una nuova banchina da destinare a traghetti ed aliscafi e la realizzazione di ampi parcheggi per auto e pullman.

Tutto ciò consentirà al Rione Terra di Pozzuoli di occupare, nel panorama dei siti archeologici d’importanza mondiale, il posto che ad esso spetta di diritto. L’Amministrazione Comunale di Pozzuoli e tutte le Istituzioni pubbliche interessate dovranno affiancare i privati nel grande sforzo che si accingono a fare, prodigandosi ad accelerare al massimo i complessi iter burocratici certamente ineludibili.

Il 17 gennaio 2008, in occasione del “Forum del Turismo” organizzato dallo Studio Ambrosetti di Milano a Castel dell’Ovo, l’Architetto Peter Eisenman presenterà le prime soluzioni del Master Plan che la Società Waterfront Flegreo Spa ed i suoi partner: “Pirelli RE” e “Finmeccanica RE” hanno commissionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>