Barcolana 2012, vince Esimit Europa 2

di Giulia Commenta

Per il terzo anno consecutivo è Esimit Europa 2 la vincitrice della 44a edizione della storica regata Barcolana di Trieste. In assenza di vento, Esimit ha concluso la regata in 3 ore 59 minuti e 57 secondi, l’anno scorsogli bastò appena 58 minuti e 5 secondi.

Il record è detenuto sempre da Esimit Europa 2 nel 2010 con 56 minuti e 13 secondi, battendo il precedente primato detenuto da Skandi nel 2005 con 58 minuti e 20 secondi con venti da 30 a 35 nodi).

» La classifica ufficiale della Barcolana 2012

Molti avevano pronosticato l’ennesima vittoria di Esimit ma allo start up della regata con Bora praticamente assente in tanti hanno creduto che Maxi Jena, essendo più piccola, ce la potesse fare. Invece per nove volte in 10 anni il Maxi sloveno deve accontentarsi del secondo posto (primo posto nel 2009). Un record anche questo.

In effetti Maxi Jena era partita fortissima ma dopo 17′ a una velocità di 5 nodi Esimit prende il comando della classifica. Svolta al 45° minuto quando Jena prende in comando della classica che dura però solo pochi minuti quando Esimit cambia la vela di prua.

Al passaggio della prima boa Esimit già sente il profumo della vittoria allungando la distanza a tre munuti (1500 metri) dal TP 52 Aniene e Maxi Jena di Kosmina.

Alla seconda boa, con vento leggermente in ripresa, Esimit Europa allunga su Maxi Jena e Aniene di ulteriori 100 metri. Ormai la gara è solo per il testa a testa per la seconda e terza posizione. Finale al rallenty con Esimit Europa 2 che sembra quasi ferma e taglia il traguardo in 3 ore 59 minuti e 57 secondi. Una delle regate più lunghe degli ultimi 10 anni.

E’ un anno d’oro per Esimit Europa 2. A giugno ha stabilito il record della Giraglia Rolex Cup, 242 miglia da Saint Tropez a Sanremo in 14 ore, 56 minuti e 16 secondi, la Palermo – Montecarlo ad agosto, vittoria della categoria Racing al Maxi Yacht Rolex Cup Garda di settembre, vittoria della Bernetti Lombardini Cup solo qualche giorno fa.

Tra qualche giorno andrà a partecipare alla Rolex Middle Sea Race di Malta, con l’obiettivo di stabilire il record del tratto Trieste – La Valletta che non esiste in nessuna competizione ma non è escluso che lo possa diventare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>