Port Everglades, il turismo nautico è in difficoltà

di Redazione Commenta

Port Everglades rappresenta una delle principali strutture portuali della contea di Broward, nella Florida meridionale: ebbene, sempre meno navi da crociera stanno solcando queste acque e ancora meno sono quelle destinate a giungere in questa zona nei prossimi mesi invernali. Che cosa sta accadendo dunque al turismo nautico locale? Si tratta semplicemente della testimonianza più tangibile del lento declino del settore, nonostante la crescita in questione sia durata fino a tempo fa, ma la crisi economica si è fatta sentire aspramente anche in questo ambito. Le aspettative del porto americano parlano chiaramente di 3,64 milioni di passeggeri per le crociere di questa stagione, un totale che è inferiore rispetto alle stime dell’ultimo periodo di riferimento (3,66 milioni per la precisione).

In aggiunta, soltanto quarantacinque navi sono destinate all’approdo nei mesi invernali del periodo 2011-2012, il quale ricomprende anche l’attuale mese di ottobre, mentre nel 2010 le imbarcazioni erano dieci in più e, tra l’altro, non è una precisazione da poco il fatto che sia stato costruito soltanto un nuovo mezzo. L’industria delle crociere via nave è il motore principale della contea di Broward e riesce a garantire addirittura 4.780 occupazioni, almeno secondo quanto trapelato dagli ultimi dati degli ufficiali portuali; c’è una spiegazione di fondo per un rallentamento così consistente, vale a dire il fatto che le compagnie stanno costruendo sempre meno navi destinate a tale utilizzo.

I porti della Florida meridionale rimangono i più avanzati e i più gettonati in questo senso, ma il mercato si sta evolvendo e lo sfruttamento di imbarcazioni già rodate viene sempre più praticato, anche per non rischiare l’azzardo di un investimento nuovo di zecca. Uno dei pochi esempi che contrastano con questa tendenza è rappresentato dalla Carnival Magic, imbarcazione che ha già fatto il suo debutto nel continente europeo lo scorso mese di maggio e che, a partire da novembre, troverà come base ideale il porto di Galveston, nel Texas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>