Plymouth Match Racing Championship: rivincita di Emirates Team New Zealand

di Redazione Commenta

E’ andato a Emirates Team New Zealand il Plymouth Match Racing Championship, dopo quattro giorni di regate caratterizzate da condizioni meteofavorevoli e l’entisiasmo del pubblico alle stelle. Così i kiwi hanno superato in finale un Team Korea all’arrembaggio con il punteggio di due a zero. Questo successo è importante anche alla luce del secondo posto di Cascais cha ha promosso Emirates Team New Zealand in vetta alla classifica generale del Match Racing Championship.

La conclusione del Plymouth Match Racing Championship è stato ben amministrato dagli uomini di Dean Barker, grazie a una magistrale, quasi fredda conduzione quando la situazione ha raggiunto le fasi più concitate. Onore va però riconosciuto anche al Team Korea.Barker ha dichiarato in proposito:

Dopo aver visto Team Korea superare Artemis Racing in semifinale sapevamo che sarebbe stato un confronto molto duro, siamo stati abili a sfruttare le occasioni che si sono presentate nelle fasi di pre partenza e a tagliare la linea in vantaggio. Loro non hanno mai mollato e amministrare la situazione non è stato affatto semplice.

Nullasi può comunque rimproverare a Team Korea, arrivato in finale dopo aver superato per due a zero Artemis Racing, protagonista indiscusso della serie di qualificazione.

Terry Hutchinson ha commentato:

Certo dispiace non essere riusciti a difendere la leadership conquistata nelle fasi iniziali della regata, non è stata la nostra miglior prestazione e ci sono diverse cose che avremmo potuto fare meglio, specie durante la prima manche. E’ stata una lezione dura ma utile.

Artemis Racing si è consolato con il terzo posto grazie alla vittoria ottenuta su Oracle Racing Coutts.  Quinto è finito Oracle Racing Spithill, che a Cascais aveva festeggiato la vittoria superando in finale proprio Emirates Team New Zealand. A chiudere la classifica del Plymouth Match Racing Event sono stati Energy Team, Green Comm Racing, China Team e Aleph.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>