Campionato Mondiale 470, secondo giorno

di Redazione Commenta

Spread the love

14 luglio 2010. Secondo giorno al Campionato Mondiale 470 in Olanda con vento sui 10 nodi che ha raggiunto i 18 in raffica e forti correnti di marea. Alle 14 le imbarcazioni sono state fatte rientrate a terra per minaccia di maltempo.

Nella classe 470 femminile molto bene Giulia Conti – Giovanna Micol (CV Marina Militare) che dopo le due prove di ieri sono al 2° posto in classifica provvisoria con i parziali 6-3-3-1 a tredici punti. Prime le kiwi Aleh-Powrie a nove punti. Francesca Komatar (SV Aeronautica Militare) – Sveva Carraro (SN Pietas Julia) sono 40me con i parziali 22-17-19-13.

Nella classe 470 maschile sono cinque le prove portate a termine ad oggi e subentra lo scarto. Al comando della classifica Belcher-Page (AUS). Migliori tra gli italiani in regata Gabrio Zandonà (CV Marina Militare) – Pietro Zucchetti (SV Guardia di Finanza) al 33° posto con i parziali 6-10-(18)-13-15.

Così gli altri italiani: 37. Niccolò Bertola – Danilo Alcidi (SV Aeronautica Militare), 38. Paolo Cattaneo – Vittorio Zaoli (YC Sanremo), 48. Simon Sivitz Kosuta – Jas Farneti (YC Cupa), 56. Fabio Zeni (AS Fraglia Vela Riva) – Nicola Pitanti (CN Marina di Carrara), 77. Luca Dubbini – Roberto Dubbini (CV Toscolano Maderno), 83. Andrea Airò – Nikolaos Mascoli (Circolo della Vela Bari), 96. Giulio Desiderato – Edoardo Bianchi (YC Italiano).

In tutto sono 181 gli equipaggi provenienti da 39 nazioni che stanno disputando il Campionato del Mondo.

Le regate di qualificazione del Mondiale si svolgeranno dal 12 al 14 luglio mentre le regate di finale sono in previste dal 15 al 18, giorno in cui si terrà anche la premiazione.

A l’Aia presenti i due Tecnici Federali Guglielmo Vatteroni e Gigi Picciau.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>