In attesa di Pasquavela, si chiude sul Garda il Trofeo BTB

di Redazione Commenta

Conto alla rovescia per l’attesissima edizione 2009 di Pasquavela, secondo appuntamento del Circuito Nazionale J24 che si volgerà nelle acque di Porto Santo Stefano dal 9 al 13 aprile e al quale sono già iscritti oltre trentacinque equipaggi delle varie Flotte italiane, due ungheresi e quattro tedeschi: dopo la prova d’apertura del Circuito Nazionale, la XXV Primo Cup di Montecarlo che ha visto imporsi al primo e terzo posto della classifica finale due equipaggi italiani (J di Quadri armato e timonato da Claudio Buratti e Jamaica del Capo Flotta del Golfo dei Poeti Pietro Diamanti), alla XXII Pasquavela sono attesi numerosissimi J24 che avranno modo di mettersi in luce e confermare la grinta e la spettacolarità di questo intramontabile monotipo.
Pasquavela, una delle regate storiche del panorama velico nazionale (nata nel 1988 ed in continua evoluzione), è organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano in un tratto di mare notoriamente tra i più validi e divertenti del Tirreno sotto il punto di vista delle condizioni meteo-marine grazie anche al particolare profilo della costa ed al ridosso offerto dal promontorio dell’Argentario.

A partire dall’edizione 2007, visto il gran numero di partecipanti e le diverse Classi, è stato necessario predisporre due campi di regata posizionati nello specchio di mare antistante il paese di Porto S. Stefano, dando così la possibilità anche agli appassionati, spettatori e curiosi di seguire l’evento da terra. Durante i giorni della manifestazione sono previsti eventi, pranzi, cene, così come la realizzazione di un Villaggio Regate con stand destinati a sponsor ed espositori, oltre all’hospitality area per serate e premiazioni (per maggiori informazioni: http://www.ycss.it/pasquavela.htm).
In attesa di regatare nelle splendide acque toscane, nel fine settimana appena concluso, gli armatori e i loro team non sono certo rimasti a terra: la Flotta J24 del Garda, aveva promesso divertimento e agonismo per la seconda edizione del Trofeo BTB, e così è stato.
Organizzato nella giornata di domenica 5 aprile dal Circolo Vela Arco, l’evento valido come prima tappa del Campionato Zonale 2009, è stato corso, come da tradizione, con la formula del match race da sei equipaggi che hanno dato vita a voli combattuti, coinvolgenti fino agli ultimi metri e ottimamente arbitrati fra l’altro da Umpire del calibro di Luca Babini (Coppa America) ed Ettore Oradini.
E’ stato l’equipaggio di Acquaragia della Fraglia Vela Riva (Gianni Torboli, Mauro De Rosa, Luca Degasperi e il Presidente della Classe Eros Angeli) ad aggiudicarsi il II Trofeo BTB: dopo aver perso il primo volo contro i detentori del Trofeo 2008 (i ledrensi Sandro e Stefano Cavallari, Massimo e Marco Collotta ), il Team rivano si è aggiudicato tutti gli altri voli. Alla fine della giornata la classifica vedeva tre equipaggi a pari punteggio: per le nuove regole che prevedono lo scarto della prova d’apertura il Team della FVR ha avuto la meglio su quello della Società Triestina della Vela A.D.S. (Fabio Apollonio, Lorenzo Marini, Fulvio Lorenzon e Luca Bressan vincitori del Campionato invernale del Garda) e su quello dell’Ass. Vela Lago di Ledro. Il vento si è sempre mantenuto da nord sui 6/8 nodi .
Soddisfazione per il Capo Flotta Gino Polin (quarto classificato) e per tutti i partecipanti che hanno potuto godere della proverbiale ospitalità del CV Arco e partecipare ad una interessante riunione organizzata nel pomeriggio del sabato per spiegare al meglio le regole di regata dei match race, formula particolarmente congeniale ai J24 grazie alla sua stretta monotipia, alla sua facilità di conduzione e alla sua completezza di manovre.