The Artemis Transat, Giovanni Soldini continua a condurre e aumenta il vantaggio

di Redazione Commenta


Al rilevamento delle h 18 italiane (le 16 GMT) Giovanni continua a consolidare il proprio vantaggio sui suoi diretti inseguitori, mentre infuria la battaglia per la seconda posizione. Appart’ City e Mistral Loisirs sono a 62 miglia di distanza, Beluga Racer a 63, Custo Pol a 66.

Ecco la dichiarazione di Giovanni alle 17.30: “Stiamo andando velocissimi, a canna morta, perché siamo i più poggiati della flotta. Bisogna dare un’accelerata verso sud, se no dopodomani rischiamo di non prendere il cancello e di dover bolinare con 30 gradi di vento in faccia. Facciamo rotta 220° invece di 240° e invece di fare 7 nodi ne facciamo 11. Insomma, tutto a posto”. Giovanni intanto è giunto a metà del percorso di regata: mancano ancora 1560 miglia (su quasi 3000) all’arrivo a Marblehead.

Giovanni continua a essere il più a nord di tutti. La scelta ha finora pagato, tanto che negli ultimi due giorni è riuscito a incrementare di una decina di miglia il suo vantaggio sui diretti inseguitori. Alle 13 aveva dichiarato: “Abbiamo passato il fronte, il vento è girato da ovest, abbiamo virato verso sud e stiamo facendo rotta 230° con un buon controllo sulla flotta. Siamo un po’ rallentati dalla corrente contraria, stiamo andando a 8,10 di log e 6,9 di GPS, quindi abbiamo più di un nodo di corrente in faccia. Speriamo di riuscire passare a nord di una serie di zone con poco vento, quelli a sud dovrebbero rischiare di più di finirci dentro. Ma è difficile capirlo sulle carte. Mancano ancora 500 miglia all’icegate, dovremmo arrivarci giovedì mattina, poi ci sono altre 1000 miglia all’arrivo. L’ultima parte sarà impegnativa e super tattica, si tratterà di gestire le depressioni che si formano una dietro l’altra e le correnti contrarie”.

Ricordiamo che il regolamento dei Class 40 proibisce il routage degli skipper da terra. E’ possibile visualizzare la classifica in tempo reale cliccando QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>