Salone Nautico Internazionale di Genova, nuove professionalità e immersioni d’autore nel mare di Liguria

di Blogger Commenta

Salone Nautico Internazionale di Genova, nuove professionalità e immersioni d
La giornata di oggi alla quarantottesima edizione del Salone Nautico Internazionale, in corso alla Fiera di Genova fino a domenica 12 ottobre, ha visto una successione di eventi collaterali di rilievo. In visita oggi il direttore generale del Censis Giuseppe Roma che ha fatto riferimento ai risultati della terza indagine di Assistenza Mare Italia e Censis sul turismo nautico. In generale “la passione per la nautica sembra contagiare sempre più gli italiani”, spiega Roma.“Abbiamo registrato la tendenza ad avvicinarsi al diportismo da parte di individui che non rientrano in un’elite particolare, persone comuni diciamo. Rispetto al passato ci sono più donne, più istruiti e cresce la presenza della terza età”.

I diportisti sono ancora prevalentemente uomini ma le donne sono arrivate ora al 20% del totale, contro un 10% del 2002. Altro dato a sorpresa riguarda l’utente tipo della nautica. A utilizzare le barche non sono solo professionisti (31%) o dirigenti d’azienda (6,5%) ma sempre più impiegati (16%) e pensionati (25%): tutti comunque con un livello di istruzione abbastanza elevato, visto che il 46% di loro ha una laurea e il 42% un diploma di media superiore.

Al mattino in sala stampa l’Agenzia regionale per la promozione turistica “in Liguria” ha presentato un’iniziativa rivolta alla riscoperta del nostro mare. “L’obiettivo è destagionalizzare e delocalizzare, spostare i flussi turistici nel tempo e nello spazio” spiega l’assessore al Turismo Margherita Bozzano, “facendo vivere le spiagge anche nel periodo invernale”.

L’iniziativa si articola in un pacchetto che comprende: il diving, con un pacchetto di quarantacinque “immersioni d’autore” fra relitti e parchi marini, spiegate in dettaglio nel sito www.liguriadiving.it e illustrate con una cinquantina di filmati in alta definizione; una “rete dei musei del mare”, che riunisce il Galata Museo del mare, Castello d’Albertis, il Museo Navale di Pegli e la Commenda di San Giovanni di Prè in un unico soggetto, il MuMa – Istituzione musei del mare e della navigazione; la Guida pocket, una nuova pubblicazione sui quindici musei liguri dedicati al mare e al mondo sommerso che contiene tutte le informazioni utili per il turista, orari, posteggi, proposte didattiche, attività ludiche, ristoranti e alberghi.

“Il progetto fa parte del piano di marketing dell’agenzia ‘in Liguria’” afferma il direttore Angelo Berlangieri, “che prevede prodotti turistici completi per turisti che non amano le formule ‘all inclusive’ ma che scelgono vacanze fatte di emozioni e ricerca di luoghi e sapori insoliti”. Dedicato ai giovani che vogliono scegliere le professioni del mare il dibattito promosso da UCINA questa mattina in Fieracongressi ha affrontato l’importante tema dell’ “Educazione al mare, formazione e cultura d’impresa nella nautica da diporto”. Ha aperto i lavori il presidente della Provincia di Genova, Alessandro Repetto, mentre la tavola rotonda è stata condotta da Daniela Fara dell’Accademia Italiana della Marina Mercantile.

Nel dibattito sono emerse due importanti novità relative al percorso formativo dei più giovani che vogliono seguire le professioni del mare. L’Istituto nautico San Giorgio per primo in Italia ha istituito l’indirizzo “del diporto” che si aggiunge ai tradizionali indirizzi di comandante di macchine di coperta. A livello di formazione post diploma l’Accademia Italiana della Marina Mercantile inizia quest’anno un indirizzo per comandante del diporto. Al convegno hanno assistito molti giovani studenti.

Il pomeriggio ha visto l’avvicendarsi di due iniziative di rilievo: la presentazione de La Nautica in cifre – analisi del mercato per l’anno 2007, rapporto redatto da Ucina, svolto per il terzo anno consecutivo in collaborazione con la sezione di Geografia Economica ed Economia dei Trasporti del Dipartimento di Economia e Metodi Quantitativi dell’Università di Genova. Lo studio ha lo scopo di fornire un’analisi completa e dettagliata dell’andamento del settore della nautica da diporto per l’anno 2007 indirizzato agli addetti del settore stesso.

A Fieracongressi si è svolta, invece, una tavola rotonda sul tema della “Sicurezza sul lavoro nella nautica da diporto” promosso da Viareggio Fucina, CNA e 3M Italia. Il dibattito, aperto dal presidente di UCINA, Albertoni, dal presidente di CNA Produzione Nautica, Enzo Cortesi, e proseguito con la relazione tecnica di C. Galbiati di 3M Italia e gli interventi di Cristina Pozzi, professore di Diritto comunitario dei trasporti dell’Università di Parma e di Ugo da Prato, presidente di CNA Lucca, ha delineato le principali problematiche in materia di sicurezza sul lavoro alla luce del nuovo Decreto Sicurezza 81/2008. Al decreto – è stato anticipato in occasione del convegno – sarà dedicato il primo seminario tecnico promosso da ViareggioFucina e 3M Italia che si terrà il 20 ottobre prossimo a Forlì e che avvierà la nuova partnership tra l’agenzia formativa di UCINA e 3M.

L’Associazione Battibaleno ha presentato i risultati ottenuti dalla flotta internazionale di avvistatori di cetacei durante la dodicesima edizione dell’operazione Delphis, svoltasi lo scorso 27 luglio nell’area marina del Santuario per i mammiferi marini. E’ seguita una tavola rotonda con i biologi marini Giulio Relini e Guido Gnone, Mike Riddell, presidente Association R.I.M.M.O. (Réserve International Maritime en méditeranée occidentale), Giuseppe Pappalardo, direttore generale di Marina Genova Aeroporto, l’ammiraglio Federico Broli della Lega Navale Italiana e Antonio Gibelli del Circolo Velico Mandraccio. Avvistati e fotografati oggi in Salone Adriano Panatta e la “iena” Giulio Golia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>