Spread the love


E’ partita dal Nauticsud la giornata napoletana di Massimo D’Alema, arrivato al Marina Nauticsud di Mergellina alle 13.30 di ieri: ad attenderlo, all’ingresso l’Assessore ai Trasporti della Regione Campania Ennio Cascetta e il Presidente di Nauticsud e dell’Unione Nazionale Armatori da Diporto Lino Ferrara. La visita tra i pontili del Marina e i cantieri è stata occasione per esprimere osservazioni e commenti personali – tra l’altro la preferenza in comune con Ferrara per le navette dislocanti- e riflessioni e commenti sulla Fiera, il comparto nautica e i temi di portualità.

Velista da sempre, D’Alema si è fatto portavoce di velisti “storici” napoletani sulla assenza in fiera di cantieri velistici. Ha ricordato con Ferrara la sua ferma opposizione, in occasione del salone genovese, alla campagna che identificava l’armatore come icona del lusso, e non come espressione della passione per il mare, che personalmente diventa unico momento di ritrovo per tutta la famiglia.

La sua frequentazione dei mari greci e dell’Egeo e le soste in marina particolarmente attrezzati è stata spunto per condividere, da armatore, le difficoltà evidenti, soprattutto per i posti al transito, dei porti turistici italiani e napoletani. Nella conversazione D’Alema ha posto in evidenza come valori fondanti il mare, il Sud e la nautica, spontaneamente condividendo i dieci punti del programma “Per rilanciare il Sud” della Unione Nazionale Armatori da Diporto, fondata da Lino Ferrara proprio in occasione di questo Nauticsud.

Riconoscendo l’importante apporto dell’Assessorato Regionale ai Trasporti negli ultimi otto anni per l’incremento dei posti barca e la rivitalizzazione della portualità campana, D’Alema ha condiviso appieno la necessità di un rilancio della portualità turistica per la città di Napoli, che secondo quanto emerso al dibattito promosso dall’UNAD il 13 Marzo u.s. (sul sito www.nauticsud.info) deve passare da una revisione dei piani paesistici in vigore; e ha apprezzato il grande sforzo di comunicazione degli organizzatori di Nauticsud, che ha contribuito a far parlare di Napoli per iniziative positive in un momento di vera emergenza mediatica; lo stesso spirito che ha animato D’Alema nell’accettare la candidatura in Campania.

L’Onorevole ha concluso la sua visita firmando l’adesione all’Unione Nazionale Armatori da Diporto, di cui riceverà la tessera di Socio Onorario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>