Spread the love

È stato presentato ieri mattina LuganoNautica, primo salone nautico ticinese che non nasconde le proprie ambizioni insubriche. Dal 12 al 16 marzo sarà possibile visitare i 91 espositori presenti sui quasi 12 mila metri quadrati del Centro Esposizioni di Lugano. La vicinanza dell’area espositiva con il porto comunale ha permesso agli organizzatori di proporre una appendice lacustre; i visitatori e le persone interessate ad acquistare delle imbarcazioni, potranno quindi vedere all’opera e provare direttamente alcune imbarcazioni. Alberto Rota, direttore di Isicom SA, si è detto entusiasta della possibilità di presentare una manifestazione così prestigiosa e che ha avuto il grande supporto da parte della Città di Lugano. “Una manifestazione che intende promuovere la cultura nautica del Canton Ticino e nelle zone limitrofe”, spiega Rota.

“Lugano si trova all’interno di una zona ricca di laghi e, grazie anche alla vicinanza con Milano, può attingere ad un bacino d’utenza e quindi ad un mercato, estremamente vasto”, idea condivisa anche dal vicesindaco Erasmo Pelli, presente alla conferenza stampa per testimoniare il supporto del Municipio. “Si tratta sicuramente di un grosso impegno – spiega il vicesindaco – per la Città si tratta di un esperimento interessante perchè è una manifestazione che si collega alla città tramite il suo lago”. “Si potrebbe fare un discorso insubrico – continua Pelli – collegando il Lago Ceresio con il Lago di Como ed il Lago Maggiore pensando ad una manifestazione che interessi tutti gli operatori di questi tre laghi”.

Visione internazionale che piace molto anche agli organizzatori, Andrea Sculatti, curatore degli aspetti tecnici della manifestazione, ha infatti precisato che gli espositori, di cui più della metà sono cantieri o concessionari di importanti cantieri, provengono da tutta la Svizzera e dall’Italia. “Si potrebbe suddividere circa a metà tra Svizzera ed Italia la provenienza dei nostri espositori – continua Sculatti – senza però dimenticare la presenza di un espositore tunisino”. L’organizzazione di una manifestazione come questa non può prescindere dal supporto e dalla collaborazione delle associazioni locali, “le associazioni ticinesi ci hanno dato una grandissima mano, a livello promozionale ma anche creando una serie di eventi interessanti – spiega il curatore tecnico della manifestazione – per esempio il Lugano Yacht Club ha invitato Aldo, Giovanni e Giacomo, il Circolo Velico di Lugano ha invitato parecchi velisti di chiara fama e il Club Nautico di Morcote ha previsto due concerti e metterà a disposizione un vaporetto per permettere ai visitatori ed agli appassionati di fare un giro sul lago”.
(da ticinonline.ch)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>