Campionato Invernale di Altura Anzio-Nettuno: i risultati della 7° e 8° prova

di Redazione 379 views1

Spread the love

Domenica 27 febbraio. Due giornate di vela nel week-end con la settima e l’ottava prova del 36° Campionato Invernale di Altura Anzio-Nettuno che si svolgono in condizioni meteo molto variabili e con l’assegnazione del titolo di Campione nella classe J24.

Il Sabato, nella prova di recupero, si è regatato con venti gelidi da Nord, mare con onda e sole splendente. Subito in partenza il vento gira e rinforza a NW sui 12-13 nodi, sulla linea molte imbarcazioni si ammassano sulla boa poi dopo un piccolo bordo a dritta, alla vira, si sarebbe potuto raggiungere direttamente quella di bolina. Bene ha fatto la Giuria, presieduta da Mario De Grenet, a spostare la boa più verso sinistra risistemando così il campo di regata nella seconda bolina. In queste condizioni hanno ben figurato in Regata classe 1 il Gran Soleil 43Volmer” di Fabio Dominici, primo anche in reale, seguito da “Petrilla” il First 35 armato da ASD Vela Nella Mente, solo terza Cristina III, il J122 di Alessandro Brighenti, “Elena Celeste” l’Half Tonner di Massimo Morasca che vince in Regata classe 2 e in classe Crociera supremazia di Cricca IV, l’Hanse 400 di Guido Battisti.

La domenica le condizioni climatiche cambiano completamente, tempo incerto e coperto con venti instabili, caratterizzano una gara molto impegnativa: vento da 120 gradi sui 12 nodi, salto di vento a destra di 60 gradi prima della partenza, poi con un groppo di vento da Sud salito a 20 nodi, il richiamo generale per partenza anticipata. Nuova partenza molto tirata in boa e posizionamento al centro del campo, niente bordeggi sulle “lane line”, per la migliore strategia e controllo. In Regata classe 1 “Volmer” vince, continuando l’ottimo stato di grazia, al secondo posto, a sorpresa, s’inserisce “Orion” il First 40,7 dell’Associazione, ASD Vele al Vento con al timone Fabrizio Calvo, che spiega:

Abbiamo intuito, dopo una buona partenza con vento sostenuto, che il lato destro avrebbe pagato. All’ottima bolina e alle due sole virate per raggiungere la boa è seguita un’entusiasmante quanto veloce poppa, tirata molto a lungo. Con ottime manovre e issate di spi regolari, ai giri di boa ci siamo ben posizionati a stretto contatto con i primi. In pozzetto, con alla tattica Guido Boscherini e alle scotte Pino Bolognese, dopo qualche regata d’assenza, il nostro affiatamento sta ritornando e si vede”.

Nella classifica generale “Volmer” è al comando con (12 punti) seguita da “Cristina III” (15) e terza “Petrilla” (21).

In Regata classe 2 grande prova odierna degli Half Tonner che si piazzano al primo posto con “Elena Celeste” di Massimo Morasca, al secondo con “Prydwen” di Davide Castiglia e al terzo con Donald Duck di Paolo Di Malta, tattico Antonio Incarbona.

In classifica generale dopo “Elena Celeste” (9) c’è “Marlin Blu 2” (12) il First 31,7 di Franco Cesarini, tra “Prydwen” (20) e “Donald Duck” (24).

Nella classe Crociera belle prestazioni, con due vittorie nel week end, di “Cricca IV” che ora in generale è a pari punti (15) con “Cocoon” il Comet 45s di Alessandro Carocci, condotto da Paolo Romano Barbera, oggi ritirato per guasto tecnico e con “Dama …Bru” il First 47,7 di Antonio Burlina.

Nel raggruppamento IOR e nell’Half Ton Class resta sempre prima in classifica generale “Elena Celeste“.

Si conclude il Campionato Invernale per i J24 con il titolo che va a “La Superba” della Marina Militare sezione di Napoli condotto da Ignazio Bonanno, con nove vittorie su dodici prove, al secondo posto “Djke” del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre Polizia Penitenziaria di Marco Vincenti timonato da Fabio Delicati, al terzo “American Passage” di Paolo Rinadli della Lega Navale di Anzio, al quarto “Avoltore” di Massimo Mariotti del Club Nautico Vela Argentario, al quinto “Pelle Nera” di Gianni Riccobono del Nettuno Yacht Club.

La flotta dei J24 si sposterà nelle acque dell’Argentario a Cala Galera per il “Trofeo Primavera” fino al 17 aprile e poi il 24 per la regata di “Pasqua Vela”.

Nei minialtura Comet 21 rimane al primo posto in generale Alessandro Guardigli, del Club Nautico di Roma, che dopo Luca Domenici, alla tattica nella precedente sesta prova, ha voluto provare Cristiana Monina, validi elementi in previsione del 1° Campionato Comet 21 che si effetuerà ad Anzio durante l’Asteria Beauty Point Cup – Asteria Challenge Trophy, dal 2 al 5 giugno 2011.

Il 36° Campionato Invernale d’Altura di Anzio-Nettuno, è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sezione di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Sezione Velica della Marina Militare di Anzio e dell’Half Ton Class.

Il prossimo appuntamento è per una finale incandescente con l’ultima prova domenica 13 marzo.

Fonte: Ufficio Stampa Circolo della Vela di Roma

Commenti (1)

  1. Ciao a tutti!
    Segnalo la regata “Vele di Pasqua” a Cesenatico. Un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati.
    Un saluto dalla riviera romagnola.
    Ezio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>