Next Sly Contest 2008-2009, definito l’elenco dei giurati che eleggeranno il vincitore della prima edizione

di Redazione 268 views0

Spread the love

Sly Yachts ha completato la selezione degli undici giurati capaci, per profilo e per nazionalità, non solo di rappresentare l’Azienda, ma soprattutto di rispecchiare le tante anime della nautica mondiale. Per Next Sly Contest il Cantiere ha pertanto scelto di coinvolgere importanti giornalisti del settore, rappresentanti del mondo accademico e istituzionale, nonché personalità legate al mondo Sly: professionisti che grazie alla loro grande competenza e alla passione per la vela potranno dare secondo differenti inclinazioni e conoscenze il loro prezioso contributo.

A rappresentare il Cantiere, ma con un unico voto, ci saranno Enrico e Alessandro Franchini (titolari dell’azienda e anima del progetto Sly) con il supporto del direttore commerciale Pierluigi Turchi. Questa scelta è dettata dal desiderio di dare la giusta importanza al significato del Contest – disegnare lo Sly del futuro – ma senza voler pesare eccessivamente sugli equilibri interni alla giuria. In qualità di rappresentanti dell’Azienda sarà loro cura valutare attentamente nei disegni non solo la vicinanza di intenti e valori del progetto verso Sly Yachts, ma anche tutti gli aspetti di fattibilità industriale richiesti nel bando.

Il trait d’union tra Sly e la ricerca innovativa e tecnologica sarà rappresentato dal designer Marco Lostuzzi, che, in qualità di progettista e primo ideatore di Sly, potrà offrire al gruppo un ottimo supporto sia in termini di interpretazione del tema, sia nell’analisi di tutti i dettagli costruttivi e strutturali esposti nei progetti. Ad affiancare l’Ing. Lostuzzi, in rappresentanza del mondo accademico e della Ricerca italiana, la Prof.ssa Paola Gualeni dell’Università degli Studi di Genova, dipartimento di Ingegneria Navale.

Come portavoce delle istituzioni del mondo nautico la giuria si pregia della presenza del Dott. Nicolò Reggio, membro di molte importanti Associazioni , italiane e internazionali, legate alla Nautica; fra queste ricordiamo Yacht Club Italiano e Royal Institution of Naval Architects. Compito affidato al dott. Reggio sarà quello di convalidare la visione e interpretazione dei progetti con occhio esperto e maturo di chi meglio conosce le realtà istituzionali internazionali e relative regolamentazioni.

Non poteva mancare nel gruppo chi della nautica non fa una professione, ma una passione vera. Sly Yachts, infatti, è lieta di avere nella giuria di Next Sly Contest, chi Sly l’ha scelto e amato: il Sig. Kunio Yamada, armatore giapponese dello Sly 42 Irresistible e il Sig. Guy Curnillon armatore francese dello Sly 42 Cachou. Il Sig. Yamada, importante imprenditore giapponese e internazionale nel settore cosmetico e farmaceutico, è velista puro e grande amante delle emozioni in mare.

Il Sig. Curnillon, ingegnere e regatante, affianca la propria passione alla conoscenza tecnica e, non ultimo, può vantare il recentissimo piazzamento al secondo posto alla scorsa edizione delle Voiles di St. Tropez con il suo Sly 42 Cachou. Esperienza, capacità, conoscenza e spirito internazionale: chi meglio potrebbe rappresentare, e capire, Sly Yachts? Corona la scelta dei giurati un nutrito gruppo di giornalisti internazionali, che esaminerà con grande esperienza professionale, gli aspetti tecnici, estetici ed emozionali dei progetti: saranno loro gli osservatori privilegiati di chi sa valutare una barca a 360° per poi proporla al mercato e ai lettori.

Sono per questo stati selezionati nelle tre prestigiose testate europee specializzate nella vela: Jochen Rieker (direttore del rivista Yacht, Germania) Loic Madeline (tester e inviato per Voile Magazine, Francia) e Carlos Serra (tester e inviato per Yate, Spagna). Tre giurati d’eccezione, soprattutto se si considera che sono anche membri del comitato che ogni anno valuta le migliori barche del mondo: European Yacht of the Year Award. Un panel di 11 giurati preziosi, unici e davvero importanti a cui Sly Yachts desidera tributare un formale ringraziamento per l’onore, e il piacere, di averli accanto in questo progetto rivolto al futuro. E un augurio. Quello che l’impegno dedicato a questa idea rivolta ai giovani progettisti sia per tutti piacevole e appassionante, almeno quanto lo è per noi di Sly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>