Costa Edutainment spa al 48° Salone Nautico Internazionale di Genova

di Redazione Commenta

Spread the love


Costa Edutainment, società leader in Italia nella gestione di siti e grandi strutture pubbliche e private dedicate ad attività ricreative, culturali, didattiche e di ricerca scientifica, offre speciali sconti e promozioni ai visitatori ed espositori della 48° edizione del Salone Nautico. In tutte le strutture gestite a Genova – Acquario di Genova, Galata Museo del Mare, La città dei bambini e dei ragazzi, ascensore panoramico Bigo, Biosfera – il pubblico della Fiera potrà scoprire le ultime novità a condizioni speciali. Costa Edutainment sarà presente alla Fiera con una postazione presso uno degli stand delle istituzioni cittadine, dove i visitatori potranno ricevere informazioni sulle strutture e acquistare i biglietti di ingresso. Per trasferirsi dalla Fiera al Porto Antico, per l’intera durata del Salone i visitatori potranno usufruire di un comodo collegamento via mare; anche a bordo dei battelli, si potranno acquistare i biglietti di ingresso dell’Acquario di Genova.

In occasione del 48° Salone Nautico l’Acquario di Genova presenta tante novità, prime fra tutte la nuova sala delle meduse inaugurata a giugno. 9 vasche dislocate su 70 mq di spazio espositivo al secondo piano della struttura ospitano cinque specie: Cassiopea sp., Aurelia aurita, Chrysaora melanaster, Cothyloriza tubercolata, Phyllorhiza punctata. Della specie Aurelia aurita in particolare è possibile osservare i diversi stadi del ciclo riproduttivo (polipo – efira -medusa). La nuova sala espositiva è un’occasione speciale per conoscere da vicino questi antichissimi animali, che spesso rendono difficoltosa la balneazione ai vacanzieri, senza pericolo di essere urticati e potendone apprezzare il movimento elegante in un ambiente suggestivo. La sala arricchisce il percorso Pianeta Acquario che unisce la visita all’Acquario di Genova alla Biosfera e alla foresta dei colibrì.

Nelle giornate di sabato 4 e sabato 11 sarà inoltre possibile vivere CrocierAcquario, lo speciale percorso che unisce la visita all’Acquario all’escursione in battello sulle rotte dei Cetacei realizzata in collaborazione con il WWF. CrocierAcquario è un’opportunità di proseguire la conoscenza dell’ambiente marino acquisita lungo il percorso espositivo con un’esperienza diretta in mare aperto: un’escursione di mezza giornata seguendo le rotte dei mammiferi marini tra Genova e Portofino, nel cuore del Santuario dei Cetacei. Ad accompagnare il pubblico in ogni escursione, i biologi marini dell’Acquario e del WWF svelano tutti i segreti degli animali che si incontrano, illustrano il codice di comportamento corretto per l’avvistamento Cetacei e spiegano gli obiettivi e i risultati del progetto Delfini Metropolitani, che dal 2001 studia la presenza di delfini lungo il tratto di costa percorso. L’escursione parte alle ore 13 dal molo sotto l’Acquario di Genova e ha una durata di circa 5 ore con breve sosta a Portofino.

Il percorso CrocierAcquario (Acquario di Genova + escursione in battello sulle rotte dei Cetacei) ha un costo di 42 Euro per gli adulti e 21 Euro per i ragazzi (4-12 anni). Per informazioni e prenotazioni, contattare Incoming Liguria, tel. 010/2345.666. Il percorso CrocierAcquario è acquistabile sul sito www.acquariodigenova.it nella sezione “Prenota e acquista”. L’escursione in battello sulle rotte dei cetacei è acquistabile anche singolarmente, al prezzo di 32 Euro per gli adulti e 15 Euro per i ragazzi (4-12 anni) contattando Incoming Liguria.

Nella grande vasca dei pinguini, il pubblico potrà osservare il piccolo di pinguino della specie di Magellano. Nato lo scorso 1° luglio, è stato cibato dai genitori che hanno rigurgitato nel suo becco il cibo predigerito fino ai 35 giorni; quindi ha cominciato lo svezzamento con un’integrazione della dieta con cibo somministrato dal personale acquariologico che proseguirà fino alla completa autonomia, attorno ai 3 mesi. Durante il periodo del Salone Nautico, l’Acquario di Genova riserva uno speciale sconto di 3 € a quanti possiedono la tessera di espositore (adulti e ragazzi 4-12 anni) e uno sconto di 2 € a quanti presentano il biglietto della manifestazione (adulti e ragazzi 4-12 anni).

Ai visitatori del 48° Salone Nautico e di Genova il Galata Museo del Mare offre l’opportunità di visitare la grande mostra “Da Genova ad Ellis Island, il viaggio per mare negli anni della migrazione italiana” che inaugurata lo scorso 20 giugno ha già riscontrato un notevole successo sia di critica sia di pubblico. L’allestimento – 8 sale in 3 gallerie per un totale di circa 1200 metri quadri – che intende mostrare le condizioni di viaggio degli emigranti diretti negli Stati Uniti nel periodo tra il 1892 (anno in cui entra in funzione Ellis Island) e il 1914 (scoppio del primo conflitto mondiale) rappresenta una tappa essenziale nel percorso che il Comune di Genova / Istituzione Mu.MA – Musei del Mare e della Navigazione si è prefisso per la realizzazione del “MEM – Museo dell’Emigrazione”, quale sezione all’interno del Galata Museo del Mare.

Dopo il grande successo rappresentato dalla realizzazione della Sala “Piroscafo”, una ricostruzione ambientale, che unisce allestimenti marittimi originali ad elementi multimediali (un simulatore navale, completo di videoproiezione, manovrabile dalla timoneria), il Galata Museo del Mare, con il sostegno della Regione Liguria e della Compagnia di San Paolo, sostenitori sia della mostra che del nuovo allestimento museale MEM, prosegue sul filone del viaggio tra Otto e Novecento. Rispetto alle mostre tradizionali sul tema dell’emigrazione, per lo più fotografiche e documentarie, “Da Genova a Ellis Island” vuole far rivivere al Visitatore l’esperienza “emigrazione”. Munito di un passaporto e di un biglietto di viaggio, il Visitatore arriverà a Genova e qui incontrerà la realtà di una città che, in pieno sviluppo industriale, vive sull’emigrante eppure lo disprezza e lo considera un problema sociale.

Attenderà, come molti, all’addiaccio – magari per giorni – l’arrivo del proprio battello e poi entrerà nella ricostruzione dell’antica stazione marittima di Ponte Federico Guglielmo (oggi è Ponte dei Mille) e, dopo i controlli e le raccomandazioni, potrà salire a bordo del piroscafo di emigrazione. Nella mostra “Da Genova a Ellis Island” il centro emozionale è la grande scena dell’imbarco, con la ricostruzione del Molo e la fiancata del piroscafo “Città di Torino” ricostruita nei minimi dettagli a grandezza naturale, sulla scorta dei disegni originali conservati dal museo. Così, fisicamente, il Visitatore salirà a bordo, in cerca della sua cuccetta, nei cameroni comuni (divisi in uomini e donne) o potrà esplorare gli ambienti di servizio: come i bagni, il refettorio, la sala medica, ma anche la prigione – dove venivano rinchiusi i violenti e i clandestini – e l’Ufficio del Commissario di bordo.

Un viaggio negli ambienti del piroscafo d’emigrazione e, contemporaneamente, un vero viaggio “virtuale”. Dagli oblò e dalle finestrature sarà possibile vedere il mare, in diverse condizioni di luce, di giorno, al tramonto e durante una notte di luna, e infine passare sotto la Statua della Libertà, il momento del pathos e della commozione. Ma questa non è la fine del viaggio. Il Visitatore, da emigrante, sbarcherà a Ellis Island, l’isola a due miglia da New York: qui entrerà nella Inspection Line, il percorso fatto di visite mediche, interrogatori e test per verificare se possedeva i requisiti per essere accolto in America. E qui verrà ricostruito il percorso, fatto di attese, domande, visite, oltre a mostrare ciò che accadeva a chi non era in regola, o era malato o comunque giudicato non idoneo a entrare negli Stati Uniti. L’ultima scena, infine, apre le porte del Nuovo Mondo o, più esattamente, la città di New York dove la gran parte degli emigranti giunti dall’Europa si fermava alle prese con i problemi concreti del trovare un lavoro, una casa, curare la salute e sbarcare il lunario.

La mostra Da Genova a Ellis Island è una coproduzione tra l’Istituzione Mu.MA e l’Ellis Island Immigration Museum di New York. Una collaborazione importante, perché va ricordato, che gli italiani che passarono a Ellis Island furono oltre 3.000.000, una percentuale enorme sui circa 12.000.000 che tra il 1892 e il 1956 – periodo di funzionamento dell’isola – vi transitarono, il che fa del nostro popolo quello che maggiormente dovette subire le procedure e i controlli di questa fase dell’immigrazione americana”. Genova non è un “luogo qualunque dell’emigrazione italiana: è la porta attraverso la quale passano buona parte degli oltre 29.000.000 di italiani che partono per l’emigrazione. Genova viene individuata come uno scalo importante da compagnie diverse, anche straniere: così partono navi italiane, come quelle della Navigazione Generale Italiana,

La Veloce e il Lloyd Sabaudo, tutte compagnie genovesi, ma partono anche le navi tedesche, del Norddeutscher Lloyd o della Hamburg-Amerika Linie, o inglesi, come la White Star Line. L’emigrante è una merce preziosa e gli armatori lottano a coltello per accaparrarseli e riempire le navi. E’ perciò doveroso realizzare nella nostra città un luogo dove si possa fare memoria di questo”. Una mostra “diversa”, nelle attese del Galata Museo del Mare, destinata a non essere il tradizionale percorso artistico o documentario in uno dei grandi temi del Novecento e della modernità, ma soprattutto “un percorso emozionale, segnato dall’ansia e dalla speranza. Perché la storia dell’emigrazione è una storia di uomini e donne, di persone, di sentimenti. E gli stessi sentimenti che furono dei nostri padri, sono oggi quelli di tanti emigranti tra noi, non dobbiamo dimenticarlo. E’ questo il senso di una memoria civile. Durante il periodo del Salone Nautico, il Galata Museo del Mare riserva uno speciale sconto di 3 € a quanti possiedono la tessera di espositore (adulti e ragazzi 4-12 anni) e uno sconto di 2 € a quanti presentano il biglietto della manifestazione (adulti e ragazzi 4-12 anni).

A La città dei bambini e dei ragazzi le 11 isole tematiche e gli oltre 90 elementi – gioco sono a disposizione dei giovani visitatori per scoprire se stessi e il mondo che li circonda, trovando così risposta alla propria curiosità e voglia di sapere. La visita a La città offre ai genitori un’occasione unica per accompagnare i loro figli nella conquista del sapere e vivere insieme a loro la sorpresa della scoperta. “La casa in costruzione”, “Il bacino di manipolazione” e “Le prime scoperte” accompagnano i bambini dai 3 ai 5 anni; “Il Vivente” con il Formicaio e lo Stagno delle Testuggini, “L’isola del 5 sensi”, “Lo studio televisivo”, “Le Meraviglie”, “La carta d’identità”, “Lo spazio @peiron” e “Il transatlantico” consentono, ai più grandi, di esplorare un piccolo mondo ricco di stimoli e di ampliare le proprie conoscenze.

Il “Piccolo bosco in città” è l’ area recentemente inaugurata e dedicata ai piccoli di età compresa tra i 2 e i 3 anni. Prima esperienza italiana nel campo dell’edutainment dedicata a questo target, il progetto nasce per sviluppare sia la parte psicomotoria che sensoriale del bambino. Il percorso che si snoda all’interno di un bosco con tana, grotta, anfratto e fiume, passaggi sopra-sotto, casetta costruita con i tronchi d’albero, prato e rocce permette una fruizione e un’ interazione da parte di bambini e genitori alla scoperta del mondo che li circonda: un’ambientazione naturalistica che mette alla prova il coinvolgimento sensoriale dei piccoli nella loro esplorazione giocosa.

A partire da sabato 11 e per tutti i fine settimana di ottobre, La città dei bambini e dei ragazzi propone animazioni scientifiche per piccoli partecipanti d’età compresa tra i 2 e i 12 anni dal titolo “Guardiamoci negli occhi!” e “Svegliati è notte!”. L’attività per i più grandi coinvolge il senso sul quale facciamo maggior affidamento nella vita di tutti i giorni. Quali sono i segreti dell’occhio? Scopriamo l’anatomia di questo organo di senso utilizzando un modellino costituito da una serie di lenti naturali, approfondiamo il ruolo del cervello, vero “regista” della vista e osserviamo come si forma l’immagine capovolta sulla retina. Sperimentiamo l’ampiezza del nostro campo visivo e giochiamo con divertenti illusioni ottiche che ci fanno capire come è facile confondere il nostro cervello.

In attesa della notte di Halloween i più piccoli dai 3 ai 5 anni imparano a conoscere il gufo, il pipistrello, la civetta, la lucciola e gli altri animali che fanno le ore piccole. Speciale animazione il “bruco Maisazio” per i piccolissimi. La città dei bambini e dei ragazzi, che è chiusa per la consueta manutenzione straordinaria annuale la prima settimana di ottobre, riapre martedì 7 ottobre con orario 10.00-18.00 (ultimo ingresso 16.45). I visitatori e gli espositori, adulti e ragazzi, del Salone avranno diritto ad uno sconto di 1 € sul biglietto d’ingresso, presentando biglietto Salone o tessera espositore alla biglietteria della struttura.

Una speciale visita ai tetti della città sulle ali della musica: l’ascensore panoramico Bigo, costruito nel 1992 su progetto di Renzo Piano, è ormai il simbolo riconosciuto dell’intera Area del Porto Antico. La struttura, unica nel suo genere, permette di guardare Genova da un’insolita prospettiva, rivelando una città arrampicata sulle colline circostanti e al tempo stesso fortemente legata al porto. La cabina del Bigo sale fino a circa 40 m. da terra e, una volta arrivata in alto, ruotando, permette di scoprire a 360° lo skyline della città. Al suo interno i visitatori trovano, a supporto della visita, pannelli illustrativi e un sistema audio concepiti per descrive il panorama circostante: i campanili, le torri, i caratteristici tetti di ardesia, gli edifici antichi e moderni che emergono dal labirinto dei caruggi, il tutto accompagnato da un piacevole sottofondo musicale.

Il Bigo, imponente e affascinante, posto tra mare e terra, rappresenta così un punto di vista unico dal quale è possibile cogliere Genova quasi nella sua totalità. Durante il periodo del Salone Nautico, l’ascensore panoramico Bigo riserva uno speciale sconto di 1 € a quanti possiedono la tessera di espositore e a quanti presentano il biglietto della manifestazione (adulti e ragazzi 4-12 anni). Nello stesso periodo, il Bigo rimarrà aperto eccezionalmente tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle 10 alle 20.30.

La Biosfera è una struttura di vetro e acciaio con un diametro di 20 metri che pesa complessivamente 60 tonnellate. Un sistema computerizzato controlla il clima interno, regolando le temperature con moti convettivi, giochi di nebbia e correnti lamellari. Da ottobre 2003 la Bolla ospita un insieme complesso di organismi tropicali animali e vegetali. Le storiche collezioni botaniche del Comune di Genova hanno fornito rari esemplari di alberi tropicali: oltre alle celebri felci arboree, forse le più grandi al mondo che esistano coltivate in vaso, sono presenti alcune piante, tradizionalmente utilizzate dall’uomo, quali gomma, caffè e cacao.

Questo piccolo ma ricco giardino botanico, dove si aggirano in libertà uccelli, anfibi e rettili, rappresenta la bellezza, la complessità e la fragilità delle foreste tropicali. Tali sistemi naturali, tra i più ricchi in termini di biodiversità, vedono i propri confini restringersi rapidamente a causa del veloce sviluppo delle attività umane. L’emozione che produce l’ingresso nella foresta della Biosfera, sotto la guida di personale esperto, permette di cogliere la straordinaria unicità degli ambienti tropicali e la gravità del loro rapido processo di distruzione. Dalla primavera scorsa, la Biosfera accoglie alcuni nuovi ospiti: le farfalle e gli Ibis scarlatti, bellissimi uccelli della famiglia dei trampolieri dal piumaggio rosso scarlatto.

La visita alla Biosfera fa parte di Pianeta Acquario, il percorso che unisce la visita all’Acquario di Genova, alla foresta dei colibrì e alla Biosfera. Orari: tutti i giorni da marzo a ottobre dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.30). Durante il periodo del Salone Nautico, la Biosfera riserva uno speciale sconto di 1 € a quanti possiedono la tessera di espositore e a quanti presentano il biglietto della manifestazione (adulti e ragazzi 4-12 anni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>