Greystone, lo yacht è al porto di Isernia

di Valentina Cervelli Commenta

Greyston, il noto yacht turco è attraccato al porto di Isernia, confermando ancora una volta nonostante le problematiche che lo accompagnano da sempre, il punto di attracco può ancora essere centro turistico importante.

Soprattutto per quei turisti milionari che sono alla ricerca di un porto di livello dove attraccare e rilassarsi. Ed il Greystone è proprio questo che rappresenta: una speranza per far risalire ai vecchi fasti un mercato nautico che ha bisogno di aria fresca. Per chi non lo conoscesse questo è uno yacht di lusso di 24 metri e 90 tonnellate di proprietà di un importante imprenditore turco, che ha deciso di scegliere il nuovo porto turistico di Imperia come sua base.

Parliamo di una imbarcazione da diporto, privato e costruito l’anno passato nei cantieri turchi Atm Yacht e Design: questo è sinonimo di interni molto raffinati e spaziosi, ispirati a Giorgio Armani e creati da Hot Lab Yacht Design. Entrando nello specifico si parla di tre cabine principali, sei spazi per gli ospiti e quattro per l’equipaggio. Un valore di quattro milioni di euro che non è solo un gioiello della nautica bello da osservare ma un oggetto che necessiterà di manutenzione e cura che molto probabilmente usufruirà delle risorse di Isernia movimentando il mercato.

Per ciò che concerne il motore, il Greystone è alimentato da due motori da 500 cavalli, con un’autonomia di oltre mille miglia ed una velocità raggiungibile di 13 nodi. Al momento si sa che l’imbarcazione rimarrà a Isernia fino a maggio, ma non si deve escludere un suo ritorno in futuro, data la passione del suo possessore per l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>