Protezione solare e stile a bordo: relax all’ombra di Petalo e dei parasole Besenzoni

di Redazione Commenta

Spread the love

Sempre attenta alle esigenze dell’armatore e alle moderne tendenze del design, Besenzoni rivisita un elemento indispensabile per la vita a bordo, il classicissimo ombrellone.

Petalo, il nuovo ombreggiatore progettato da Emanuele Salvador, rappresenta la perfetta sintesi di estetica ed ergonomia. Un sottile tessuto, steso all’aria, si lascia plasmare dal vento garantendo però riparo continuo dai raggi del sole.

La minimale configurazione della tensostruttura è basata su un quadrilatero deformabile interamente realizzato in fibra di carbonio, che mantiene la propria forma e posizione senza necessitare di particolari agganci, pesi o intelaiature a terra poiché le forze derivanti dal vento vengono scaricate proprio dalla deformazione controllata della vela d’ombreggiatura e rendono di fatto Petalo utilizzabile su qualsiasi superficie senza predisposizioni complesse tipiche dei sistemi tradizionali.

La posizione decentrata del palo di supporto (anch’esso in carbonio) assicura la massima vivibilità dell’area, evitando così il limite tipico degli ombrelloni a palo centrale (la cui posizione, di fatto, impedisce il pieno utilizzo della zona sottostante).

L’apertura manuale e la speciale configurazione permettono di richiudere in pochi istanti Petalo in una comoda sacca, facilitandone il trasporto e lo stivaggio in qualsiasi ambiente. Una risposta comoda e fashion alla naturale esigenza di far ombra. Già installate di serie e ammirabili su numerose imbarcazioni di prestigio, le porte di poppa disegnate e realizzate da Besenzoni sono un capolavoro di tecnologia per la loro capacità di trasformare in un unico e luminoso open space il salone ed il pozzetto.

Da chiuse, le porte consentono una suddivisione degli spazi ed un confortevole riparo per la zona living, senza trascurare il piacere di una visione “full-screen” del mare: le ante trasparenti in cristallo montate su un elegante e moderno telaio in acciaio inox lucido o verniciato, lasciano spazio alla vista verso l’esterno mantenendo la privacy interna.

La magia inizia quando le ante si aprono: organizzate secondo sezioni indipendenti fra loro, le vetrate scorrono verso il basso e si compattano, fino a scomparire completamente nel pavimento. Al posto delle porte, solo un grande spazio per sfruttare appieno le possibilità di pozzetto e salone.

Le porte di poppa sono disponibili con movimentazione manuale o idraulica le dimensioni e i sistemi di chiusura sono customizzabili: attraverso la collaborazione con i cantieri nautici ed i progettisti Besenzoni può interpretare i sogni dell’armatore e plasmare la soluzione più adatta in termini di affidabilità, semplicità d’uso ed eleganza.

La gamma di accessori per la protezione solare è completata dai must have creati dall’area Custom di Besenzoni, i prodotti personalizzabili secondo le specifiche esigenze dell’armatore. Il tendalino di poppa, che da chiuso si integra con il tettuccio della barca, rimane uno dei prodotti più richiesti: disponibile sia in versione rigida che con rivestimento in tela, possiede due diverse opzioni di movimentazione (idraulica o elettronica) e diventa elemento d’arredo proteggendo il comfort della zona pozzetto.

L’Arco Bimini è una tenda parasole che chiusa, scompare in un vano creato all’interno della coperta, permettendo di salvaguardare la pulizia del design a bordo ed eliminare sporgenze sul ponte che potrebbero interferire durante la navigazione. Perfetta per la prua, crea un comodo salottino, uno spazio riservato a tutela della propria privacy.

La protezione per l’area di guida, che all’occorrenza trasforma l’imbarcazione in una cabriolet del mare, è invece assicurata dall’ipertecnologico soft top, con elettronica per il controllo della velocità di esercizio e software con autoapprendimento dei parametri.

www.besenzoni.it

Fonte: Ufficio stampa Besenzoni Spa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>