Rolex Farr 40 World Championship, Nerone chiude secondo

di Blogger Commenta

Si è concluso con la vittoria di Transfusion (AUS) il Rolex Farr 40 World Championship. Buon risultato per Nerone (ITA) che sale sul secondo gradino del podio.

Nell’ultimo giorno di regata battaglia serrata al vertice per aggiudicarsi il primo posto. Due le prove disputate ieri. Nerone si è aggiudicato la prima prova, ma nella seconda ha tagliato il traguardo in sesta posizione, perdendo punti preziosi.

L’imbarcazione italiana armata da Massimo Mezzaroma con Antonio Sodo Migliori al timone e Vasco Vascotto alla tattica, chiude al secondo posto con i parziali 2-1-10-8-1-1-6-1-1-6.

“Non possiamo recriminarci niente, la vela è uno sport dove ci sono molti fattori che fanno la somma per la vittoria finale – commenta Vasco Vascotto, Tattico di Nerone – siamo al vertice della classe da molti anni, abbiamo raccolto tanti risultati, questa medaglia d’argento poteva essere d’oro ma siamo sempre sul podio, ci rifaremo”.

L’equipaggio di Nerone: Armatore: Massimo Mezzaroma, Timoniere: Antonio Sodo Migliori, Tattico: Vasco Vascotto, Randista/team Manager: Massimo Bortoletto, Tailer: Victor Marino e Cesare Bozzetti, Drizzista: Nicolò Robello, Grinder: Simon Cardinale, Jolly: Giulio Scarselli, Albero: Pablo Torrado, Prodiere: Paolo Bottari.

Classifica Finale Top Ten
1. Transfusion, AUS, Guido Belgiorno-Nettis, 35 points
2. Nerone , ITA, Antonio Sodo Migliori & Massimo Mezzaroma, 37
3. Barking Mad, USA, Jim Richardson, 62
4. Flash Gordon, USA, Helmut & Evan Jahn, 64
5. Estate Master, AUS, Lisa & Martin Hill, 70
6. Goombay Smash, USA, William Douglass, 82
7. Hooligan, AUS, Marcus Blackmore, 82
8. Kokomo, AUS, Lang Walker, 82
9. Struntje Light, GER, Wolfgang & Angela Schaefer, 85
10, Voodoo Chile, AUS, Andrew Hunn & Lloyd Clark, 90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>