Columbus Yacht: M/Y Dragon anteprima al Monaco Yacht Show

di Valentina Cervelli Commenta

Bisognerà aspettare il prossimo Monaco Yacht Show per vederlo in anteprima: ma è inutile dire che quel che già si sa e ciò che è stato mostrato bastano a far crescere l’attesa per il Columbus Yachts M/Y Dragon, nuova ammiraglia di questo brand parte della famiglia dei  Palumbo Superyachts.

Un’imbarcazione costruita in soli 27 mesi che ancora una volta mette in luce come in questo settore il made in Italy rappresenti un eccellenza davvero incredibile. Il Dragon è ufficialmente parte della flotta di fuori serie del brand Columbus Yachts: un progetto che è frutto di ingegneria navale di alta qualità come quella dello studio HydroTec che si è occupato anche del design esterno, mentre gli interni sono stati firmati da Francesco Guida e si vede. Si troviamo davanti quindi ad un superyacht che senza dubbio riesce ad unire classico e contemporaneo sia per ciò che concerne le sue linee sia la sua organizzazione generale.

Il Columbus Yacht M/Y Dragon è stato sviluppato su sei ponti di cui cinque comodamente raggiungibili in ascensore: i suoi interni per quanto eleganti non sono mai pacchiani ma dotati di una sobrietà tale da creare un ambiente che risulti al contempo moderno e sofisticato giocando sul mix tra legno e color oro e bronzo. Nel lower-deck si può trovare l’area crew con 10 cabine, dinette, cucina in acciaio, palestra, locali tecnici che includono garage per i due tender principali di 7 e 9,5 metri, lobby con ascensore e una cabina ospiti. All’interno del grande beach club (200 mq sempre sullo stesso piano, N.d.R.) vi sono bar, sauna e bagno turco, diverse zone relax e chaise-lounge.

Come ormai è consuetudine grandi vetrate consentono di illuminare al top gli ambienti dining e comuni della barca. Per l’armatore è stato pensato di riservare il quarto ponte, organizzato con ampia cabina da 110 mq e diversi servizi esclusivi. Importante, da non dimenticare, l’area wellness sul bridge-deck attrezzata Tecnogym ed è abbinata ad una zona beauty e massaggi. Insomma, 80 metri di lunghezza tutti da scoprire in ogni loro dotazione, alimentati da una coppia di motori MTU da 2.240 kW l’uno che consentono una velocità massima di 17 nodi e un’autonomia di oltre 6.200 miglia nautiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>