Red Bull Youth America’s Cup, al via la selection series

di Redazione 1

La prima fase delle selezioni per la Red Bull Youth America’s Cup è in corso questa settimana. Sei squadre composte da giovani velisti stanno dando il massimo  sotto la guida di Oracle Team Usa con la speranza di guadagnarsi un posto nel main event del prossimo settembre. Al termine delle prove di selezione, saranno scelte due squadre  – uno per rappresentare gli Stati Uniti e uno a rappresentare San Francisco.

Entrambi i team trascorreranno nove mesi di formazione gomito a gomito con il coaching e l’equipaggio di Oracle. I giovani talenti sono di età compresa tra i 19 e 24 anni e provengono da tutti gli Stati Uniti, molti dei quali dalla Bay Area, la zona della California Settentrionale. Gli equipaggi sono costituiti da collegiali, vincitori di medaglie mondiali giovanili e membri del Team di sviluppo degli Stati Uniti Sailing – tutti velisti di talento con anni di esperienza su diverse tipologie di barche,  ma nessuno su un AC45.

Veleggiare con un’ala rigida è sicuramente un’esperienza nuova per tutti, ma grazie alla grinta degli apprendisti e all’esperienza degli allenatori notevoli passi avanti si sono compiuti, nella speranza che qualcuno di questi ragazzi un giorno riuscirà a partecipare all’America’s Cup, il trofeo più antico e più rappresentativo della vela mondiale. E’ difficilissimo arrivare alla Coppa America di Vela, il Red Bull Youth America’s Cup rappresenta sicuramente un’ottima palestra oltre che una vetrina per i migliori.

Le prove di selezione si concluderanno il 20 novembre. Entrambe le squadre selezionate andranno di diritto alla fase finale del Red Bull Youth America’s Cup nel mese di settembre 2013 e nel frattempo saranno allenate da Oracle Team Usa, impegnato con i nuovi AC72 nell’America’s Cup World Series.

L’allenatore allenatori Darren Bundock ha dichiarato:

Nel complesso, siamo piacevolmente sorpresi del livello raggiunto. In due giorni, abbiamo visto notevoli miglioramenti nelle due squadre. Non è stato facile per loro, abbiamo dovuto tenere un breve corso con tantissime manovre difficili. E’ bello vedere come reagiscono.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>