Vela: Modifiche regolamentari a 1001 Vela Cup

di mar Commenta

Dopo la tappa palermitana di Mondello in settembre e la partecipazione al Salone Nautico di Genova, 1001VelaCup è ora in attesa del prossimo appuntamento, previsto per febbraio: la commissione tecnica della competizione ha approfittato dal pausa per riunirsi a Roma, presso la sede dell’U.V.A.I. per l’incontro annuale dedicato all’analisi delle richieste e proposte presentate dai partecipanti, per fare il punto sull’ultima edizione e prendere decisioni sullo sviluppo dell’iniziativa, anche attraverso modifiche regolamentari.

Sotto quest’ultimio aspetto, si è partiti dalla constatazione che la regata dello scorso settembre ha confermato la crescita del livello tecnico di equipaggi e imbarcazioni: con l’intento di privilegiare la progettualità e cercare di uniformare il livello dei partecipanti, la commissione ha deciso di escludere dalla partecipazione equipaggi professionisti o studenti di età superiore ai 30 anni, per permettere lo sviluppo di proposte e ricerche a studenti di dottorato e master post-laurea.

Sono stati poi apportate modifiche al regolamento di classe, finalizzate alla promozione di ricerca e sperimentazioni, liberalizzando il peso minimo delle imbarcazioni, la forma delle appendici, e il frazionamento del piano velico; è stato invece mantenuto il limite massimo – 33mq – della superficie velica. L’ammissibilità in base a tali parametri verrà giudicata dal circolo opitante. La commissione ha inoltre accresciuto il perso dato a Didattica e Progettazione oltre che a aquello della Regata, valutanto a fianco del Trofeo 1001VELACUP, l’istituzione di altri riconoscimenti a quei settori. Il prossimo appuntamento di 1001VELA CUP è fissato a Carrara in occasione del Seatec, previsto per il febbraio 2012.

Il Seatec offrirà un’ulteriore occasione di promozione, in una fase in cui il mondo economico stata accrescendo l’attenziona volta alla manifestazione, cogliendo l’occasione di mettere in mostra i lavori e le attività di ricerca svolte fino ad oggi nel campo del design nautico e dei materiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>