Le nuove zone demaniali del porto di Bordighera

di Redazione Commenta

Il Comune di Bordighera (siamo nella provincia di Imperia) ha deciso di richiedere ufficialmente il rinnovo della concessione demaniale marittima per quel che concerne il suo porto turistico: si tratta della struttura che fa parte della cosiddetta “città delle palme” e che a questo punto potrà beneficiare di una nuova scadenza temporale, visto che quella precedente era stata fissata alla fine di questo mese. Nel dettaglio, è stato stabilito che la concessione nuova di zecca potrà contare su una durata complessiva di quattro anni, con un particolare interesse e una focalizzazione piuttosto marcata nei confronti dell’occupazione relativa all’area del demanio marittimo.

In questo caso, se si vuole essere ancora più precisi, bisogna sottolineare come la superficie totale sia pari a più di 12mila metri quadrati, una misura non certo indifferente. La nuova conformazione potrà contare su due parti ben distinte: anzitutto, vi saranno infatti le zone del demanio marittimo, con un’area scoperta di 6.800 metri quadrati, altri quattrocento di opere che sono difficili da rimuovere e gli ultimi trecento destinati invece alle pertinenze più strettamente demaniali. Le altre zone, poi, saranno quelle cosiddette del “mare territoriale”: con questo termine si intendono i 4.900 metri quadrati di impianti di più agevole rimozione e null’altro.

La scelta non è casuale, ma si tratta della decisione più adeguata per mantenere in vita tutte quelle strutture che finora hanno contraddistinto il porto turistico di Bordighera; gli esempi sono presto detti, si va dalla banchina ai pontili galleggianti, passando per le strade di accesso, le coperture dei moli e i tralicci apparati Vhf. Il porto in questione prevede 250 posti barca complessivi e una lunghezza massima di venti metri: inoltre, la visibilità notturna è solitamente limitata per tutte quelle imbarcazioni che provengono dalla parte occidentale, vale a dire dalla Costa Azzurra. In aggiunta, è assolutamente vietato qualsiasi ancoraggio alla ruota, a meno che non vi siano delle condizioni meteorologiche del tutto particolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>