Nuovi Cantieri Apuania: via alla realizzazione della nuova nave Rfi

di Redazione Commenta

Spread the love

Si è svolta nei giorni scorsi a Massa Carrara la cerimonia di inaugurazione dei lavori del nuovo train-ferry che verrà realizzato da NCA – Nuovi Cantieri Apuania; culmine della cerimonia, la posa in bacino della prima sezione della nave, un blocco facente parte del fondo preallestito.

La realizzazione della nuova nave richiederà un investimento complessivo stimato in 49,5 milioni di euro, come prevede anche il contratto, firmato a Palermo nello scorso mese di aprile. La nave sarà lunga 147 metri e larga 19: sarà di tipo Ro-Ro (Roll on/Roll off) monodirezionale e verrà adibita al trasporto di vagoni ferroviari; la portata sarà di 2.500 tonnellate, la velocità di 18 nodi; in particolare essa sarà destinata al trasporto passeggeri (circa 900) attraverso lo Stretto di Messina.

In occasione della cerimonia Luigi Mor, AD di NCA, ha sottolineato l’importanza della commessa per la società, che attraverso questa ha potuto dare qualche prospettiva in più al proprio personale e all’indotto nella fase di grave crisi che riguarda tutta la cantieristica europea; la realizzazione della nava consentirà inoltre il passaggio dell’azienda verso un nuovo assetto societario, così come previsto dal protocollo per lo sviluppo e la reindustrializzazione delle aree produttive della provincia di Massa Carrara firmato il 22 marzo 2011 al ministero dello Sviluppo economico dalle istituzioni locali e dalla Regione Toscana. Tale nuovo assetto societario prevede l’ingresso nella proprietà di un socio privato.

Nell’occasione Antonino Angelo Calluso, direttore della direzione navigazione di Rfi, ha affermato che la realizzazione della nuova nave fa segnare una tappa importante nel traghettamento ferroviario nello Stretto di Messina, sia per la qualità del servizio offerto ai passeggeri sia per il tipo di propulsione impiegato.
La nave reappresenterà un nuovo punto di riferimento per gli standard della categoria ed è segno della volonta di Rfi di continuare a garantire, potenziandoli, i collegamenti ferroviari nello Stretto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>