Goletta Verde promuove Metano e Gpl per la nautica

di Redazione Commenta

Goletta Verde, la barca di Legambiente che dal 1986 monitora le salute delle coste italiane e che proprio in questi giorni sta circunnavigando le coste del Tirreno, sta promuovendo anche l’adozione di gpl e metano come combustibili ecologici per la nautica.

Secondo quanto affemato da Genova Assogasliquidi/Federchimica e Consorzio Ecogas, le associazioni di categoria che raccolgono gli operatori del settore GPL in Italia, Metano e Gpl sono tecnologie alla portata del presente per ridurre immediatamente emissioni inquinanti nell’aria e nell’acqua.

Come per le auto, si tratta solamente di investire una somma in più che viene presto ammortizzata dal minor costo dei combustibili rispetto al gasolio. Minor impatto sonoro, minor impatto ambiantale, bastano queste peculiarità a far immaginare una Laguna di Venezia meno inquinata del solito.

Certamente bisogna considerare tutta una rete distributiva di gas non ancora presente nel nostro paese, ma se lo stesso discorso equivale a quelle delle auto, la nautica da diporto otterrebbe gli stessi vantaggi della viabilità stradale.

Il Consorzio Ecogas è partner di Goletta Verde e Goletta di Laghi per la campagna 2011 per promuovere l’adozione di metano e gpl come eco carburanti anche nella mobilità nautica.  La tecnologia necessaria per questo aggiornamento è a partata di mano: molte aziende italiane che trasformano le alimentazioni a benzina e le integrano con quelle a gpl propongono soluzioni sempre più intelligenti e convenienti.

A quanto pare la nautica da diporto è potenzialmente pronta ad adattarsi al gpl. Anche riguardo a motori a 2 tempi grazie ai mischelatori. Con il metano ci sarebbero un po’ più di problemi legati soprattutto alla tenuta stagna delle bombole. Un motore gpl riduce del 10 – 15 % le emissione di CO2 nell’ambiente rispetto a un motore a benzina; una  spesa di consumo stimabile del 50% ma soprattuttpo l’immissione in acqua di idrocarburi incombusti che sono la prima minaccia per la fauna ittica.

Continua intanto il tuor di Goletta Verde lungo le coste italiane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>