4a edizione della Childrenwindcup

di Redazione Commenta

Spread the love

Una stupenda giornata di sole e vento così il Garda ha festeggiato la 4a edizione della Childrewindcup, l’ultima festa dei 60 anni della Centomiglia velica e dell’estate 2010. In gara c’erano – come sempre – i piccoli dell’Ospedale dei Bambini di Brescia per l’iniziativa promossa dall’Abe, Associazione Bambino Emopatico in collaborazione con il Circolo Vela Gargnano e la Riviera dei Limoni e dei Castelli. Oltre alle sfide veliche ci sono tanti ospiti con musica, balli, i prodotti del territorio e molto di più. Madrina è stata Dj Catrina, mentre in piazzetta a Bogliaco la giornata è stata ravvivata dalla musica di Piergiorgio Cinelli e dal comico Enrico Zani.

La regata, caratterizzata da una bellissima brezza da sud, ha visto una battaglia all’ultimo metro tra gli Asso 99: Pigreco 3, Assterisco ed Ayeyaah. Alla fine l’ha spuntata Pigreco 3, armo della scuola velica del Circolo Vela Gargnano, con la piccola Miriana, e skipper Paolo Masserdotti con l’ex campione del Mondo dei Mumm 30 Lorenzo Tonini. Tra i giovani delle scuole veliche si sono imposti Andrea Francesca Dall’Ora e Pierponci Virgenti a bordo dell’Rs Feva Xl davanti ai ragazzi dell’Associazione Nautica Sebina e della Lega Navale di Desenzano. In gara c’era anche l’equipaggio della Canottieri Garda che ha qualificato l’Italia per le Paralimpiadi di Londra 2012 con Giorgio Zorzi, Massimo Dighe e l’oro nel canottaggio a Pechino 2008, Paola Protopata dell’Aniene di Roma. In acqua c’erano anche i progetto di velaterapia Hyak Onlus del Cps di Salò (Disabilità mentale) ed “Eos la vela per tutti (Disabilità motoria) di Verona
Negli anni passati, i protagonisti e vincitori delle gare erano stati il presentatore di “X Factor” Francesco Facchinetti, il Brescia Calcio, guidato da Marco Zambelli. Tra gli ospiti c’era anche anche Dj Catrina. In gara c’erano poi tutte le Istituzioni, dal Consiglio Regionale, a Provincia e Comuni, le Forze dell’ordine (tra gli ospiti il Questore di Brescia Montemagno) che operano nell’area del Garda e nella provincia di Brescia. La macchina organizzativa all’opera da settimane era guidata da Maria Teresa Isetti. Gomito a gomito hanno lavorato Fulvio Porta, primario del reparto di Onco-Ematologia del Civile, Lorenzo Rizzardi, presidente del Circolo vela Gargano, Luciana Corapi, presidente dell’Abe, e Marco Girardi, direttore della Riviera dei Limoni e dei Castelli, il consorzio di 500 operatori che hanno ospitato bambini e famiglie (ben 100 persone). Alla fine è stata un’occasione per far vivere un week end diverso ai piccoli che hanno conosciuto malattie come la leucemia e i tumori, e che stanno percorrendo il non certo facile cammino della cura, oltre all’opportunità per devolvere il ricavato della manifestazione ( le imbarcazioni erano idealmente «vendute» a degli sponsor) all’Associazione Bambino Emopatico, attiva del 1981 agli Spedali Civili di Brescia. Il centro di Onco-Ematologia pediatrica del Civile di Brescia segue ogni anno più di 50 bambini affetti da leucemia o tumori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>