Childrenwindcup 2010

di Redazione Commenta

Spread the love

Torna domenica 26 settembre, nella piazzetta di Bogliaco di Gargnano (Brescia) la “Childrenwindcup”. La regata diventa quest’anno l’’ultima festa dei 60 anni della Centomiglia velica. In gara ci saranno –come sempre ospiti d’eccezione –i piccoli dell’’Ospedale dei Bambini di Brescia. L’’iniziativa è promossa dall’’Abe, Associazione Bambino Emopatico, ed avrà l’’onore della presenza delle Troupe di “Quelli che il calcio” di Raidue e di Teletutto (Brescia) che trasmetterà no stop l’intera giornata. Oltre alle sfide veliche ci saranno tanti ospiti con musica, balli, i prodotti del territorio e molto di più. Negli anni passati i protagonisti e vincitori delle gare erano stati il presentatore di “X Factor” Francesco Facchinetti ed il Brescia calcio, guidato da Marco Zambelli.

Questa volta il ruolo di testimonial sarà affidato al team della Canottieri Garda di Salò che ha qualificato l’’Italia per le Paralimpiadi di Londra 2012, equipaggio composto dagli skipper Giorgio Zorzi e Massimo Dighe, completato da Paolo Protopapa, medaglia d’’oro nel canottaggio alle Olimpiadi di Pechino 2008. In gara ci saranno poi tutte le Istituzioni, dal Consiglio Regionale, a Provincia e Comuni, le Forze dell’ordine e di soccorso che operano nell’’area del Garda e nella provincia di Brescia , i giovani delle scuole veliche di Benaco (Gargnano e Desenzano) e dell’Ans di Sulzano (lago d’Iseo). La grande festa avrà inizio già nella giornata di sabato 25 settembre con una recita serale per i ragazzi. La struttura sarà allestita in piazzetta a Bogliaco grazie alle associazioni di volontariato del territorio di Gargnano e in particolare la Riviera dei Limoni e dei Castelli.
Sarà un’’occasione per far vivere un week end diverso a bambini che hanno conosciuto malattie come la leucemia e i tumori, e che stanno percorrendo il non certo facile cammino della cura, oltre all’’opportunità per devolvere il ricavato della manifestazione (per quella giornata, le imbarcazioni verranno idealmente «vendute» a degli sponsor) all’’Associazione Bambino Emopatico, attiva del 1981 agli Spedali Civili di Brescia.
Che la vela rappresenti un importante momento aggregante e molto spesso una terapia, lo documentano le diverse esperienze intraprese negli anni, sempre a Gargnano, con il convegno dedicato alla vela terapia “Navigando nel grande mare della solidarietà”. Il centro di Oncoematologia pediatrica del Civile di Brescia diretto dal dottor Fulvio Porta segue ogni anno 50 bambini affetti da leucemia o tumori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>