Seconda sconfitta consecutiva per Damiani Italia Challenge alle Louis Vuitton Pacific Series

di Redazione Commenta

Spread the love

Terza giornata di regate valide per il secondo turno delle Louis Vuitton Pacific Series e per Damiani Italia Challenge è giunta la seconda sconfitta consecutiva. A imporsi sugli uomini di Vasco Vascotto è stato BMW Oracle Racing, a bordo del quale erano impegnati il cinque volte vincitore della Coppa America, Russell Coutts, e l’ex campione del mondo Star, Hamish Pepper.
Il match, disputato in condizioni di vento leggero, è stato in salita sin dai primi metri per il team italiano, che ha pagato molto caro un piccolo errore di valutazione relativo al proprio posizionamento rispetto alla linea di partenza. Messo nell’angolo da Russell Coutts, Damiani Italia Challenge ha iniziato la regata con tre lunghezze di ritardo.
Nonostante l’importante distacco, il binomio Bruni-Vascotto ha disputato una regata d’attacco e ha recuperato gran parte del terreno, presentandosi alla boa al vento vicinissimo all’avversario.
Purtroppo, a causa di una drizza incattivita che ha rallentato l’issata del gennaker, BMW Oracle Racing è tornato ad allungare il passo quasi subito. Da quel momento ogni sforzo degli italiani è risultato vano e la regata si è conclusa con gli uomini di Larry Ellison avanti di una manciata di secondi.

Michele Paoletti, randista di Damiani Italia Chellange: “In partenza abbiamo fatto errori sia strategici che di manovra. Durante la prima bolina siamo riusciti a tornare sotto, forse anche approfittando di qualche loro piccola sbavatura. E’ pensando all’ottima velocità che siamo riusciti ad esprimere durante l’intera regata che dobbiamo approcciare la regata di domani (oggi, ndr): il match contro Luna Rossa sarà molto importante per la nostra classifica. Il duello tutto italiano, poi, porta sempre con sé un fascino del tutto particolare”.

Round Robin 2 – Gold Fleet
BMW Oracle Racing batte Damiani Italia Challenge
Team Origin batte Luna Rossa
Emirates Team New Zealand batte Alinghi (ritiro)

Classifica: Alinghi, BMW Oracle Racing*, Emirates Team New Zealand 2 pt; Team Origin** 0,5 pt;*Damiani Italia Challenge e Luna Rossa 0 pt;
* penalizzato di 1 pt
** penalizzato di 0,5 pt

L’equipaggio di Damiani Italia Challenge era composto da: Matteo Auguadro (prodiere), Corrado Rossignoli (aiuto prodiere), Luca Albarelli (albero), Cristian Griggio (drizze), Francesco Scalicci (grinder), Massimo Galli (grinder), Stefano Rizzi (trimmer), Daniele De Luca (trimmer), Nicola Pilastro (grinder randa), Alberto Bolzan (traveller), Michele Paoletti (randista), Piero Romeo (grinder volanti), Michele Cannoni (volanti), Gabriele Bruni (volanti) Massimo Bortoletto (navigatore), Francesco Bruni (timoniere) e Vasco Vascotto (tattico/stretega).