Tre le prove disputate oggi nella penultima giornata del Campionato del Mondo Melges 24, prima giornata di Gold Fleet. Un maestrale bello teso dai 20 ai 28 nodi di intensità ha messo a dura prova gli equipaggi. Le regate della Gold Fleet sono state disputate sul campo di regata A. Non sembrava essere cominciata nel migliore dei modi per Uka Uka Racing il team dell’armatore civitanovese Lorenzo Santini che dopo una buona prima bolina, settimi alla boa davanti ai principali avversari, recupera una barca nel primo lato di poppa, ma un bordeggio sulla destra del campo di regata nella seconda bolina, ha fatto perdere a Uka Uka parecchie posizioni. Per di più, a tre lunghezza dalla boa, il vento è ruotato circa 15 gradi sulla sinistra, non permettendo a Bressani di prendere la boa. Un ulteriore virata, mura a sinistra con un gruppone di barche che arrivava mura a dritta. Uka Uka commette fallo su Blu Moon di Flavio Favini ed è costretta ad auto penalizzarsi, perdendo una decina di posizioni.

Quindi giù in poppa cercando di recuperare più posizioni possibili. Sulla linea del traguardo Uka Uka è quattordicesimo. La prova, la settima di questo campionato, è stata vinta da Joe Fly di Giovanni Maspero davanti ai norvegesi di Terra Eindomsmeglng e Marchingenio di Nicola Celon. Nelle successive due regate Uka Uka regata alla grande. Vince la seconda regata con un vento di maestrale tra i 20 e i 23 nodi davanti ai francesi di Cotes D’Armor e a Flavio Favini su Blu Moon. Nella terza regata il vento aumenta ancora sino a toccare i 28 nodi di intensità. Blu Moon vira la prima boa davanti ad Uka Uka. Nel corso della poppa Uka Uka si avvicina molto e i due virano simultaneamente le due boe opposte del gate.

Nel corso della bolina Bressani si tiene più verso terra, Favini è più in mare perdendo un paio di lunghezze su Uka Uka. Alla seconda boa di bolina passa primo Uka Uka seguito da Blu Moon e Alina Helly Hansen, leader della classifica fino a questa mattina. A metà del lato di poppa Blu Moon stramba e si dirige in mare aperto, Uka Uka prosegue ancora per 200 metri circa prima di strambare per dirigersi verso il traguardo. All’arrivo Uka Uka ha la meglio su Blu Moon e Alina Helly Hansen. Quarto Pilot Italia con Alberto Bolzan.

Ora, a tre prove dal termine, Uka Uka prende la testa della classifica generale con 8 punti di vantaggio su Pilot Italia portato da Alberto Bolzan e dieci su Blu Moon con Flavio Favini. Ci sono sicuramente 5 barche in grado di poter vincere: tra Uka Uka, primo, e Marchingenio,quinto, ci sono 17 punti, ma con tre prove ancora da disputare può succedere di tutto. Al timone di Uka Uka Racing regata il triestino Lorenzo Bressani, alla tattica il palermitano Francesco Bruni, alle scotte il torinese Federico Michetti, a prua Francesca Prina.

Classifica generale provvisoria dopo nove prove:
1) Uka Uka Racing (ITA), Bressani/Santini 24 pti
2) Pilot Italia (ITA), Bolzan/Catalogna 32 pti
3) Blu Moon (SUI), Rossini/Favini 34 pti
4) Alina Helly Hansen (ITA), Valerio/Abbà 37 pti
5) Marchingenio (ITA), N. Celon/Marchi 41 pti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>