Cielo soleggiato e vento tra i 5 e gli 8 nodi per la Millevele Young: fra i 60 optimist provenienti da tutta Italia si affermano nella rispettive categorie e vincono Millevele Young Rodolfo Di Laghi (Juniores) e Luigi Michelini (Cadetti). Nella Regata Interforze, la sfida tra le Forze dell’Ordine, di sono sfidati i quattro equipaggi di Polizia Stradale, Guardia Di Finanza, Polizia Municipale e Capitaneria di Porto che, liberi dal servizio, regatano a bordo dei First 7.5. La Guardia Costiera ha vinto anche la prova di oggi e con tre primi consecutivi è al primo posto nella classifica finale. Secondo l’equipaggio della Polizia Municipale, terza la Polizia di Stato, quarta la Guardia di Finanza.

Millevele, la grande regata organizzata a Genova dallo Yacht Club Italiano nel giorno della festa della Repubblica Italiana, ha il numero record di 380 barche iscritte. A partire dalle 9 di mattina una flotta immensa, composta da barche di ogni tipo e dimensione, ha colorato il mare di Genova per dirigersi verso la linea di partenza, posata davanti al Lido di Albaro.

Il colpo di cannone, poco dopo le undici, ha dato il via a una parata di vele che si è snodata in una lunga fila indiana lungo la costa della città.
E’ scattato subito in testa MC Louis, il Figaro di Pietro D’Alì timonato durante Millevele dal navigatore solitario Andrea Caracci. La barca, un monotipo lungo 10 metri e nato per le grandi traversate, è stata raggiunta dalle imbarcazioni più grandi come Damiani Ourdream di Claudio Uberti e Carige Good Job Guys di Enrico Gorziglia e dagli X-35 Fra Martina di Luca Bianchi e Xtrifix di Stefano Trifirò.

Le condizioni meteo sono andate migliorando con il passare delle ore: il vento, inizialmente debole, è infatti rinforzato fino a raggiungere i 10 nodi.
Il percorso della regata, lungo circa 20 miglia, ha portato le barche a girare una prima boa all’altezza di Quarto e a passare in mezzo a un cancello (due boe una di fronte all’altra) al largo di Nervi. Da lì è stata una corsa verso la boa conclusiva di Punta Chiappa, girata la quale le barche hanno fatto ritorno a Genova.

Primo a tagliare la linea di arrivo è Damiani Ourdream, il Maxi lungo 23,8 metri di Claudio Uberti che vince Millevele 2008 e si aggiudica il Trofeo Millevele riservato alla prima imbarcazione arrivata. Secondo QQ7 Gaia di Roberto Maffini, terzo Kora di Enrico Scerni e quarto Carige Good Job Guys di Enrico Gorziglia. Quinto in tempo reale Stella di Stefano Fava, sesto Rocket 1 di Walter Caldonazzi, settimo Maya di Lucio Crispo, ottavo Campione del Garda di Claudio De Martis, nono Argo di Luciano Manfredi, decimo Sean con a bordo il Sailing Team dei Centauri del Mare (equipaggio composto da Polizia Stradale e Capitaneria di Porto)

Ecco la classifica finale di Millevele con i primi di ciascuna categoria:
Categoria MAXI: Damiani Ourdream di Claudio Uberti (primo a tagliare la linea di arrivo – vince la Millevele 2008)
Categoria 0: QQ7 di Roberto Maffini
Categoria 1: Kora 4 di Paolo Scerni
Categoria 2: Flying Cloud di Davide Noli
Categoria 3: MC Louis di Pietro D’Alì (al timone Andrea Caracci)
Categoria 4: Idea di Fabio Caroli
Categoria 5: La Bimba con la Chiglia di Michele Bava
Categoria 6: Tabu J di Marco Odaglia
Categoria 7: Taky 3 – Piaggio Aero di Luca Centore
Categoria 8: Jamin-A di Francesco Renella
Categoria 9: Luna e l’altra di Antonio Tocca
La classifica Millevele con i primi arrivati di ciascuna categoria è disponibile su www.yci.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>