Il team di Edimetra si aggiudica lo Ski Yachting Team Cup dello Yacht Club Cortina d’Ampezzo

di Redazione 543 views0

Spread the love


Gli ingredienti per una grande e particolare sfida sportiva ieri a Cortina c’erano tutti: cielo terso, temperatura sottozero, neve compatta e assoluta concentrazione da parte dei 12 team in gara nella Ski Yachting Team Cup 2008. Si è partiti nella mattinata con due manche di gigante che hanno immediatamente scatenato le strategie più diverse: l’obiettivo tra i pali non era fare il tempo più basso, ma cercare di replicare al centesimo lo stesso tempo tra due prove sul medesimo tracciato. Determinante dunque la regolarità, non la velocità pura.

I migliori in questa formula sono stati il francese Pierre Marich e Giuliano Luzzato, che hanno rispettivamente qualificato il team di Geranium Killer e quello di Cowes al primo ed al quarto posto del tabellone per la sfida a match race. Sia Marich che Luzzato hanno ottenuto un divario tra le rispettive prestazioni di solo un centesimo di secondo, cosa che ha quasi dell’incredibile. A nulla è valso invece il miglior tempo di gara come performance pura per Matteo Savelli di Mascalzone Latino (40.05) che da detentore del titolo si è dovuto accontentare del settimo posto, risultando il primo dei team esclusi dal tabellone della seconda fase, quella del match race con Virtual Skipper.

Al termine della gara di sci che ha tenuto conto della somma dei due divari più bassi all’interno di ciascuno team (composto da un minimo di due ed un massimo di quattro atleti) è stata stilata dunque la prima classifica, che ha visto Geraniun Killer (Yacht Club Courchevel) e Top Sailing Team (Yacht Club Cortina d’Ampezzo) conquistare di diritto l’accesso alle semifinali, mentre i team di Edimetra, Cowes, Bloody Melges e Compagnia della Vela si sono giocati i restanti due posti delle semifinali.

La sfida a match race è iniziata, come previsto, senza esclusioni di colpi: nel primo duello tra gli equipaggi di Edimetra (Yacht Club Cortina d’Ampezzo) e di Cowes (Royal Yacht Club London) la spunta il team italiano, mentre nell’altro quarto di finale il vincente su Bloody Melges (YCCA) è il team della Compagnia della Vela Venezia.

La prima semifinale è un derby ampezzano tra Edimetra e Top Sailing Team con il duo Andrea Bussani e Michele Gismondi che ha la meglio sui fratelli Laura e Marco Cosentino. Nell’altra semifinale Geranium Killer non lascia scampo alla Compagnia della Vela di Venezia. La finale, al meglio delle tre regate, vede di fronte i fortissimi sciatori di Courchevel contro Edimetra, praticamente perfetto fino a questo punto della gara a match race. Edimetra sembra non sentire la pressione, va in svantaggio nel primo match, ma nel giro di pochi secondi pareggia il conto delle penalità, passa al comando e vince di mezza lunghezza la prima prova.

Nella seconda regata si attende il riscatto di Geranium Killer, che invece viene braccato sin dal prepartenza da Edimetra. La doppia penalità inflitta a Courchevel, equivale ad una regata senza problemi per Edimetra. Il team di Ernesto Gismondi (il cui team era composto dai figli Michele, Valentina e Carolina oltre ad Andrea Bussani) si aggiudica dunque la Ski Yacting Team Cup edizione 2008. La soddisfazione per lo YCCA al termine di questa giornata è doppia, con la soddisfazione non solo per la classifica, ma anche per la formula della sfida che ha divertito tutti i partecipanti. Una formula apprezzata che il club ampezzano, nel ruolo di detentore, riproporrà anche nel 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>