GTT155 imbarcazione incredibile firmata Porsche

di Valentina Cervelli Commenta

Si rimane piacevolmente colpiti, se si era ignoranti in tal senso in precedenza, scoprire che la Porsche non applica le sue conoscenze sono nel mercato automobilistico ed in quello degli orologi: l’imbarcazione GTT155 è la riprova che il brand lavora bene anche nel settore marittimo.

Basti pensare al suo scafo in alluminio, ai suoi 35 metri di lunghezza ed ai 1650 cavalli di potenza complessiva. Una barca di lusso che omaggia senza se e senza ma la Porsche 911: il risultato è un ricco e coinvolgente maxi-yacht appositamente disegnato dallo studio F. A. Porsche per stupire. Va ammesso, le collaborazioni tra il mondo dell’auto e la nautica non sono una recente scoperta. In fin dei conti ogni appassionato può ricordare il motoscafo Alfa Romeo con cui Castiglioni partecipò e affondò durante il 6° Concorso motonautico del Garda nel 1935: uno sfortunato incidente che diede modo al brand di essere riconosciuto anche in questo settore.

La Porsche non è l’unica ad aver voluto intraprendere il viaggio nella nautica: come lei anche la Mercedes, la Lexus e la Peugeot. Porsche, insieme alla Dynamic è riuscita con il GTT 115 Hybrid ad ottenere un superyatch con le linee da incrociatore: 35 metri di lunghezza, un prezzo di 14 milioni euro e tanta velocità. Si arriva infatti senza problemi ai 21 nodi grazie ai due motori Man V12 in grado di erogare 1650 cavalli di potenza, abbinati a due propulsori elettrici per navigare a zero emissioni fino a 6 nodi di velocità. E’ qui la forza dell’ibrido che diventa equosolidale.

Aver costruito lo scafo in alluminio ha reso possibile un alleggerimento notevole capace comunque di trovare spazio, tra le altre cose, per preziosi saloni e tre cabine per gli ospiti, il tutto condito, come brand vuole, da un lusso pressoché sfrenato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>