Astrolabio… Che scoperta incredibile per la storia della navigazione!

di Gtuzzi Commenta

astrolabio

Nel momento in cui i sub hanno fatto questa incredibile scoperta, al largo dell’Oman, avevano già intuito che potesse essere un pezzo da collezione. Chiaramente non potevano pensare che quello che stavano riportando a galla fosse un pezzo così raro. Si tratta di un astrolabio, che si può far risalire ad una data compresa tra il 1495 e il 1500.

Un astrolabio della nave Esmeralda: così la spedizione di Vasco Da Gama arriva fino ai giorni nostri

Si tratta nientemeno che lo strumento di navigazione più antico in tutto il mondo, un disco di ben 17,5 centimetri di diametro. E il suo impiego era relativo alle misurazioni dell’altezza del sole nel corso dei più importanti e maestosi viaggi di esplorazione delle navi. Il reperto è stato scoperto tre anni fa, ma adesso i risultati dei test e delle ricerche sono davvero pazzeschi.

La scoperta avvenuta nel 2014

Un astrolabio che sembra potesse appartenere nientemeno alla nave Esmeralda. Per chi non lo sapesse, si tratta di una delle navi che presero parte alla ben nota spedizione del navigatore portoghese Vasco Da Gama, il primo uomo che riuscì a navigare dall’Europa verso l’India. Il naufragio della nave Esmerlada nell’Oceano India, al largo dell’Oman nel 1503 ha portato i ricercatori a concentrare gli sforzi in quei punti. E tre anni fa recuperarono ben 3000 diversi reperti, tra cui anche il fantastico astrolabio. Su di esso c’erano due stemmi: il primo del Portogallo e il secondo era quello personale del Re del Portogallo, Dom Manuel I.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>